Inter > Inter News > Inter, Ronaldo: “L’unanimità è stupida. In carriera ho solo un rimpianto”

Inter, Ronaldo: “L’unanimità è stupida. In carriera ho solo un rimpianto”

Ronaldo (Getty Images)

Ronaldo (Getty Images)


RONALDO PREMIER LEAGUE INTER MILAN
/ RIO DE JANEIRO (Brasile) – È stato forse il giocatore più forte del mondo tra il 1997 e il 2002, nonchè uno dei più grandi della storia del calcio. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, Ronaldo Luís Nazário de Lima ha continuato a gravitare nel mondo del pallone e ha fondato un’agenzia di sportmarketing che si occupa della gestione dell’immagine di calciatori e sportivi brasiliani. Nel corso di alcune dichiarazioni rilasciate in patria, l’ex Fenomeno ha ripercorso le tappe della sua gloriosa carriera europea e ha anche svelato un suo grande rimpianto: “Avrei tanto voluto giocare in Premier League, ma purtroppo non ho avuto il tempo e l’opportunità per farlo”. Ronaldo è amato da milioni di fan nel mondo, ma alcuni irriducibili tifosi del Barcellona non gli hanno mai perdonato il passaggio al Real Madrid, così come molti interisti lo etichettarono come ‘traditore’ quando approdò al Milan nel 2007. Proprio su questo punto, l’ex attaccante brasiliano ha commentato: “Un grande scrittore brasiliano, Nelson Rodrigues, disse che l’unanimità è stupida. Non mi preoccupo di aver reso scontente poche persone, perchè ho dato una grande gioia a tutte le altre”.

A.C.