Inter > calciomercato Inter > VIDEO – Calciomercato: prende forma l’Inter dei giovani targata Thohir

VIDEO – Calciomercato: prende forma l’Inter dei giovani targata Thohir

Erick Thohir

Erick Thohir

CALCIOMERCATO INTER GIOVANI THOHIR / MILANO – Giovani e smaliziati, meglio ancora se con un bel pedigree di esperienza alle spalle, tra serie A e competizioni europee. L’Inter formata ‘talenti’ del nuovo azionista di maggioranza Thohir, sta pian piano prendendo forma. Le intenzioni ci sono, ovvio che al progetto su carta servirà anche l’innesto di liquidità, altrimenti i campioncini andranno tranquillamente altrove.

I vecchi e futuri obiettivi dell’Inter, giusto per restringere il campo con notizie fresche, sono essenzialmente due: per la difesa che verrà, la quale a giugno perderà perché in scadenza i vari Samuel, Chivu e Rolando (fine prestito), il nome più in voga è quello di Fabian Schär, giovane ma arcigno difensore del Basilea, osservato anche ieri da un emissario nerazzurro nella gara di Champions League giocata dal club elvetico a Bucarest (fonte: ‘Corriere dello Sport’).

Fabian Schär (Getty Images)

Fabian Schär (Getty Images)

Ex compagno di squadra e di reparto del più famoso Dragovic, in estate a un passo dal club nerazzurro prima di finire alla Dinamo Kiev, Schär ha un tiro potente, tanto che spesso viene utilizzato come battitore nelle punizioni. Nonché ottima elevazione e precisione nella zuccata aerea; tempismo e buona falcata fanno di lui un eccellente difensore, migliorabile nel senso della posizione. Ha personalità, è lui il leader della trincea dei Bebbi, che negli ultimi anni hanno visto aumentare il loro spessore europeo. Schär ha un fisico inossidabile, è alto circa 1.86 ma è comunque elegante negli interventi difensivi e nelle uscite palla al piede. Destro, gioca stabilmente nella linea a quattro del Basilea, però potrebbe ambire a eguali prestazioni anche nel ruolo di terzino destro di una retroguardia a tre, nella zona di Hugo Campagnaro. Il suo contratto scade nel 2015, mentre il valore del suo cartellino oscilla tra i 6 e i 7 milioni. Piace al Borussia Dortmund e a una serie infinita di squadre inglesi.

L’altro nome che stuzzica l’appetito della società indo-nerazzurra, è Jorginho. Nato lo stesso giorno e lo stesso anno dello svizzero, il 20 dicembre 1991, il poliedrico centrocampista dell’Hellas Verona, prossimo avversario dell’Inter in campionato, ha già realizzato 5 gol e 2 assist nel campionato di serie A in corso.

Jorginho (Getty Images)

Jorginho (Getty Images)

Il brasiliano può giocare in tutti i ruoli della mediana, anche se la sua posizione ideale – forse – è quella di regista in un centrocampo a tre. Sa usare entrambi i piedi, è bravo anche nell’interdire e nel tiro dalla lunga distanza. Passaporto italiano e contratto in scadenza il 30 giugno 2016. Presto potrebbe rinnovarlo, in modo da far lievitare ulteriormente il costo del suo cartellino, che già vale circa 10 milioni di euro. Jorginho è seguito e stimato da mezza Europa calcistica, dall’Arsenal al Manchester United, dal Milan alla Fiorentina. L’Inter ha buoni rapporti con il club scaligero, ma nel mercato la differenza la fanno solo o soprattutto i soldi. Chi offre di più, ha la meglio. Schär e Jorginho, per un’Inter più giovane e più competitiva. Paga, eventualmente, Erick Thohir.

 

Raffaele Amato