Inter > Inter News > Thohir e il nuovo stadio dell’Inter: “Partenza lavori dopo il 2016”

Thohir e il nuovo stadio dell’Inter: “Partenza lavori dopo il 2016”

Erick Thohir

Erick Thohir

INTER THOHIR STADIO / MILANO – Non è una priorità del nuovo presidente nerazzurro, bensì una grande occasione. Erick Thohir si è lanciato col paracadute verso la costruzione di un impianto tutto per l’Inter. Nell’incontro avvenuto ieri pomeriggio in Regione, al quale ha partecipato anche l’ex presidente Massimo Moratti, il magnate indonesiano è stato esplicito e diretto con il Presidente della Lombardia Roberto Maroni: “Voglio cominciare a costruire lo stadio nel 2016”. Maroni ha dato completa disponibilità, illustrando al numero uno interista la zona sulla quale sarà possibile edificare la nuova casa della Beneamata.

Le dichiarazioni rilasciate da Massimo Moratti al termine dell’incontro con Roberto Maroni

Area Expo, Rho, 14 chilometri a nord-ovest di Milano. Trattasi di un terreno che commercialmente potrebbe avere un valore di 300 milioni di euro, e che purtroppo per l’Inter pare faccia assai gola anche al Milan, che negli ultimi giorni avrebbe drizzato l’antenne e fiutato l’affare. Derby a parte, Thohir sogna uno stadio per la sua Inter entro il 2019, quando la società dovrebbe aver raggiunto uno stato economico altamente positivo.

Thohir nel pomeriggio ha fatto visita al centro sportivo ‘Giacinto Facchetti’

C’è completa sintonia e totale apertura fra le parti: “Thohir si è detto interessato a costruire un nuovo stadio nell’area Expo – ha dichiarato Maroni -. Gli ho presentato una proposta per realizzare quello che ho ribattezzato il ‘parco Olimpico’ in un’area ben fornita dell’Expo, per il dopo-Expo ovviamente. In quella zona c’è la possibilità di realizzare principalmente uno stadio, ma con un modello innovativo di stampo europeo”. Ogni progetto adesso è solo su carta, per passare ai fatti il neo presidente dell’Inter dovrà come minimo ragionare su un investimento di grande impatto, più o meno sui 400 milioni di euro.

Raffaele Amato