Inter > Inter News > Inter, nuovo stadio: l’ammissione di Thohir e l’avviso di Maroni

Inter, nuovo stadio: l’ammissione di Thohir e l’avviso di Maroni

Thohir con Maroni e Moratti

Thohir con Maroni e Moratti

INTER NUOVO STADIO THOHIR / JAKARTA (Indonesia) – Nuovo stadio per l’Inter? Si fa, anzi, si farà. O almeno così sembra, stando alle dichiarazioni (con leggera e finale retromarcia) di Erick Thohir, neo presidente nerazzurro che dall’Indonesia è un fiume inarrestabile di dichiarazioni: “Un giorno l’Inter avrà il suo stadio – ha sottolineato il magnate, come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Al momento, però, non posso ancora dire se ne costruiremo uno”. Zona Rho, probabile, ovviamente dopo l’Expo, quindi a partire dalla stagione 2016. Tutto in cantiere, nei progetti su carta. L’investimento sarà enorme, più o meno da 400 milioni.

Intanto, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, incontratosi con Thohir e Moratti mercoledì scorso, ha lanciato un ‘avviso’ al nuovo azionista di maggioranza del ‘Biscione’: “L’idea che abbiamo, come Regione e società Arexpo è la realizzazione di una città dello sport, con impianti all’avanguardie e un nuovo stadio: tutto questo deve essere fatto da privati e non dal pubblico”, le parole di Maroni a margine dell’incontro di Matching 2.0 alla Fiera di Rho, come riporta ‘Tuttosport’.

“Per il nuovo stadio c’è già una manifestazione d’interesse da parte del Milan (di cui il governatore è accanito tifoso, ndr), mentre il presidente dell’Inter, alla richiesta se fosse interessato, non mi ha risposto di no – ha proseguito Maroni -. Se invece quella del Milan resterà l’unica manifestazione d’interesse la decisione presa è quella di realizzare comunque lo stadio. Il Milan ha dato il là alla decisione, perchè senza l’offerta della società rossonera tutto sarebbe stato più aleatorio”.

R.A.