Inter > Inter News > Inter-Parma 3-3, le pagelle: Palacio trascina, la difesa spreca tutto

Inter-Parma 3-3, le pagelle: Palacio trascina, la difesa spreca tutto

Palacio e, sullo sfondo, Guarin (Getty Images)

Palacio e, sullo sfondo, Guarin (Getty Images)


INTER-PARMA 3-3 LE PAGELLE
/ MILANO – Terzo pareggio consecutivo per l’Inter di Mazzarri. Comincia male la gara dei nerazzurri, che all’11’ passano in svantaggio in seguito al gol di Sansone. Spronata da Mazzarri, l’Inter raggiunge il pari grazie a Palacio ma l’illusione dura appena due minuti: nel recupero, una papera di Handanovic consegna a Parolo la palla dell’1-2. Nel giro di due minuti, ancora Palacio e Guarin ribaltano il risultato, ma Sansone fissa il punteggio sul 3-3 finale.

INTER

Handanovic 5 Non ha colpe sui gol di Sansone. Ben diverse sono le sue responsabilità sul gol dell’1-2: lo sloveno, nel tentativo di recuperare un pallone innocuo, serve involontariamente un assist decisivo per Parolo.
Campagnaro 6 Attento in fase difensiva e propositivo in avanti, non ha troppe responsabilità sui due gol subiti dai nerazzurri anche se non riesce più a conferire ai suoi compagni quella sicurezza che in avvio di stagione aveva reso la difesa dell’Inter il reparto più convincente.
Ranocchia 5,5 Prestazione sufficiente, condizionata da quella collettiva: il reparto scricchiola e nel finale lascia temere il peggio. Sarebbe andata anche peggio se nel finale non avesse neutralizzato la conclusione a botta sicura di Biabiany.
Juan Jesus 5 Disattento su Sansone, lo lascia libero di ricevere la palla sulla linea del fuorigioco e battere l’incolpevole Handanovic. Anche sul 3-3 non è impeccabile, lasciando filtrare la palla.
Jonathan 6 In avvio sembra più confusionario rispetto alle sue prestazioni migliori, ma si propone volenterosamente sulla destra. Migliora col passare dei minuti, e al 44′ serve un assist perfetto a Palacio propiziando il pareggio.
> dal 77′ Belfodil sv
Kovacic 6,5 Al 25′ si guadagna l’ovazione di ‘San Siro’ con un numero strepitoso con cui per poco non manda in gol Palacio. Nella fase centrale del match gioca benissimo aprendo spazi importanti per i compagni. La sensazione è che questo ragazzo debba assumersi maggiori responsabilità.
Cambiasso 5,5 Amministra il centrocampo sprecando qualche pallone di troppo con lanci lunghi. Dopo una prestazione non buonissima, si perde Sansone consentendogli di siglare il gol del 3-3. Spreca l’occasione del 4-3 nel finale.
Alvarez 6 Prestazione opaca in avvio, quando prova a trascinare l’Inter senza mai incidere; poi si riscuote e offre a Palacio l’assist del 2-2.
Zanetti 5,5 Poco attento in occasione del gol di Sansone: è lui a tenerlo in gioco rimanendo abbassato sul limite dell’area. Nonostante questo, il capitano si fa vedere e al 39′ dimostra ancora una volta le sue doti fisiche tenendo testa a Biabiany in velocità. Anche in occasione del secondo gol di Sansone non è impeccabile, lasciando Cassani libero di servire il compagno.
> dal 69′ Nagatomo 5,5 Entra nel momento peggiore dell’Inter e non riesce a dare la scossa.
Guarin 6 Almeno inizialmente sembra rivedere il Guarin opaco e anarchico di questo avvio di stagione. Guadagna la sufficienza grazie al gol con cui porta l’Inter sul 3-2.
> dall’89’ Taider sv
Palacio 7,5 Al 17′, imbeccato perfettamente da Guarin, sciupa l’occasione del pareggio sparando alto da pochi metri. I suoi compagni lo cercano spesso, ma non sempre con la giusta precisione. Al 44′, però, Palacio non può sbagliare e trova il gol su assist di Jonathan. Al 54′ si ripete di testa su assist di Alvarez, riportando l’Inter in parità.

Mazzarri 5,5 La mano del tecnico si vede quando, al ritorno dagli spogliatoio, i nerazzurri azzannano la partita e riescono addirittura a ribaltare il risultato. La difesa, però, vanifica tutto presentandosi ancora una volta troppo fragile e molle, e lasciando i tifosi col fiato sospeso fino all’ultimo secondo di gioco. Nonostante gli interpreti siano esattamente quelli presenti in avvio di stagione.

PARMA

Mirante 6,5 In occasione del gol di Guarin, viene spiazzato dalla deviazione di Lucarelli. Salva il risultato nel finale.
Cassani 6 Si spinge spesso in avanti. E’ lui ad offrire a Sansone l’assist per il 3-3.
Paletta 6,5 Nei primi minuti spara su Handanovic la palla del possibile 0-1. Si fa vedere spesso in avanti.
Lucarelli 6 Dopo una buona prestazione, rischia di compromettere il risultato mandando in rete una conclusione di Guarin.
Gobbi 5 Gara piuttosto anonima. E’ probabilmente il peggiore tra i suoi.
Parolo 6,5 Ammonito al 9′. Dopo il vantaggio ducale si sacrifica molto in difesa, facendosi poi trovare pronto sulla papera di Handanovic.
Marchionni 6 Prestazione sufficiente, condita dall’assist con cui manda Sansone solo davanti al portiere nerazzurro.
Gargano sv
> dal 18′ Acquah Al 41′ spreca un’occasione clamorosa per lo 0-2. Prestazione di sostanza fino al termine della gara.
Sansone 7 Autore del gol del vantaggio dei ducali, si ripete al 60′ segnando il 3-3.
> dall’87’ Rosi sv
Cassano 6 Gioca bene in avanti dispensando passaggi importanti e aprendo spazi per i compagni.
> dall’82’ Amauri sv
Biabiany 6,5 Gara di grande sacrificio anche in fase difensiva. Sfiora il gol nel finale.

Donadoni 6,5 Nel complesso il Parma fa la sua gara. Ha la fortuna di trovare il vantaggio e si chiude aspettando l’occasione giusta per ripartire. I ducali si presentano compatti e cinici, sfruttando le disattenzioni dei nerazzurri.

Arbitro Valeri e assistenti 5,5 Giusta l’ammonizione comminata a Parolo. Giusta anche la decisione di convalidare il gol di Sansone, tenuto in gioco dai nerazzurri. Al 50′ lascia correre dopo un contatto tra Alvarez e Acquah nell’area del Parma: Alvarez aveva preso posizione, per cui poteva starci il calcio di rigore per i nerazzurri.

Alessandro Caltabiano