Inter > Inter News > Napoli-Inter, Bagni: “Nerazzurri una sorpresa.Campani costruiti per vincere. E su Thohir…”

Napoli-Inter, Bagni: “Nerazzurri una sorpresa.Campani costruiti per vincere. E su Thohir…”

Salvatore Bagni - Getty Images

Salvatore Bagni – Getty Images

NAPOLI-INTER BAGNI MAZZARRI THOHIR MORATTI / MILANO – Ha vestito entrambe le maglie. Salvatore Bagni, ex calciatore, di ruolo centrocampista, che ha vestito dal 1981-84 la maglia nerazzurra con la quale ha conquistato una Coppa Italia, mentre dal 1984-88 ha indossato la maglia del Napoli con la quale ha vinto nella stagione 86-87 scudetto e Coppa Italia con il Napoli di Maradona, intervistato dal sito ‘Calciomercato.com’, parla della gara del San Paolo: “Per me l’Inter ha fatto benissimo fino ad ora perchè dobbiamo vedere da dove è partito Mazzarri. I nerazzurri nella scorsa stagione hanno chiuso al nono posto e lui ha dato un’identità precisa alla squadra che ha espresso un buon calcio con una rosa inferiore a quelle che la precedono ed è lì vicno al terzo posto. Ripeto, l’Inter è una sorpresa positiva, ha fatto il massimo fin’ora. Mentre gli azzurri sono una squadra costruita per vincere il campionato, l’Inter non lo è, nessuno ha chiesto a Mazzarri di vincere lo scudetto quest’anno.Il Napoli è superiore come squadra, ma l’Inter è molto insidiosa, Mazzarri ci terrà a fare bene a Napoli, conosce ambiente e giocatori, vorrà fare bella figura. Pronostico? Dico 3-1 per il Napoli.

Mazzarri torna a Napoli. Fischi per lui?: “Io mi auguro di no perchè non se lo merita. E’ vero che ad alcuni tifosi la scelta di andare via da Napoli non è piaciuta ma quello che ha fatto è stato qualcosa di molto importante, ricordiamo dove ha preso il Napoli quattro anni fa e dove l’ha portato. Il pubblico del Napoli sa apprezzare queste cose e spero proprio non ci siano fischi per Mazzarri, non li merita”. Intanto nell’Inter c’è un nuovo presidente:”Thohir le ha fatto una buona impressione? “Non lo conosco e non mi sono ancora fatto un’idea del personaggio. Per me l’Inter è Moratti, anche se Thohir sarà una persona affidabile visto che l’ha scelto lui e sarà una persona fidata. Thohir dovrà farsi amare dai tifosi nel tempo e con gli acquisti e una gestione ottimale della società. Ora è difficile da giudicare. Si passa da un presidente tifoso a uno che guarda al business, bisogna calarsi in un’altra ottica. La famiglia Moratti rimarrà sempre legata alla storia dell’Inter”. Inter vigile sul mercato: “Andrà a prendere i giocatori che piaceranno Mazzari, anzi, più che altro quelli che conosce già. Lavezzi? Può essere, è un giocatore che a lui piace e che conosce, ma non credo che si faranno investimenti folli, magari un prestito con diritto di riscatto. Comunque ribadisco che si cercheranno i calciatori che lui conosce”.

L.P