Inter > Inter News > Mazzarri: “Roma? No, do il massimo per l’Inter. E su Stramaccioni…”

Mazzarri: “Roma? No, do il massimo per l’Inter. E su Stramaccioni…”

Walter Mazzarri (Getty Images)

Walter Mazzarri (Getty Images)

INTER MAZZARRI THOHIR ROMA STRAMACCIONI / MILANO – Ai microfoni di ‘Sky’, Walter Mazzarri ha tratto un bilancio di questa prima metà di stagione come allenatore dell’Inter, per poi concentrarsi su altre tematiche attuali in casa nerazzurra: dalla lontananza del presidente Thohir agli zero rigori a favore in venti partite di campionato, ai paragoni – sempre di moda – con i risultati ottenuti da Andrea Stramaccioni nella stagione scorsa. “Nelle ultime partite, purtroppo, chi ci sta davanti si è allontanato. Dobbiamo pensare a lavorare, prima o poi il nostro lavoro verrà premiato. Noi sul campo osiamo sempre, a prescindere dal blasone dell’avversario, e prima o poi questo ci darà ragione. Sarà allora che tireremo le somme. Thohir ha fiducia in noi e ce lo ha detto personalmente, è stato chiaro con tutti. Lui è lontano, ma comunque siamo sempre in contatto e tante persone fanno da tramite. Il suo dispiacere è comprensibile, ora dobbiamo tornare alla vittoria. Stramaccioni? Io seguo la mia strada, queste cose non le commento più. Un bilancio della mia esperienza all’Inter? Non è ancora il momento per farlo. Sono successe un sacco di cose, però, e credo di essere stato bravo in questo momento difficile. Il passaggio societario non mi ha distratto, così come il mercato: io cerco sempre di lavorare per rafforzare la squadra. Comunque le mie sensazioni sono positive, spero di poterle confermare in futuro. Rigori? Meglio non parlarne”.

Chiusura finale dedicata alla Roma, squadra che aveva pensato al tecnico di San Vincenzo prima di ripiegare su Rudi Garcia: “Non mi pento mai di quello che faccio, credo che questo sia uno dei miei pregi. Sono sempre sereno, non vivo di se e ma. In quest’avventura all’Inter sto mettendo anima e corpo e darò sempre il massimo da qui alla fine. Il resto non mi interessa”.

A.C.