Inter > media gallery > Inter-Sassuolo 1-0: Samuel regala tre punti e un po’ di serenità

Inter-Sassuolo 1-0: Samuel regala tre punti e un po’ di serenità

I giocatori dell'Inter (Getty Images)

I giocatori dell’Inter (Getty Images)

CRONACA INTER-SASSUOLO 1-0 / MILANO – Prima vittoria del 2014 per l’Inter, che al ‘Meazza’ supera per 1-0 il Sassuolo, penultimo in campionato, grazie al gol di Samuel a inizio secondo tempo. Tre punti importanti per la squadra di Mazzarri, dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa contro la Juventus: poco appariscente Hernanes, all’esordio, che non ha finalizzato due limpide possibilità. Riacciuffato il quinto posto.

SBAGLIA MILITO – Semi rivoluzione di Mazzarri: rientrano Guarin, Milito e Samuel. Fa il suo esordio Hernanes, come mezz’ala sinistra nel classico 3-5-2. Panchina per Campagnaro e Kovacic. Modulo simile nei numeri per il Sassuolo di Malesani: in difesa, assente l’infortunato Manfredini. Longhi e Rosi sugli esterni, Berardi e Floccari coppia d’attacco. Neroverdi, che perdono Biondini per infortunio a metà ripresa, ben raccolti e organizzati nei raddoppi difensivi, con Brighi ago della bilancia nelle due fasi; Inter accidiosa e gestibile: Hernanes, vicino alla marcatura con un tiro dal limite, e le due punte imbrigliate nella ragnatela avversaria. Buone proposizioni da Guarin sulla catena di destra, ma nulla di così trascendentale. La Beneamata gioca di slancio solo a sprazzi, e va in difficoltà una volta persa la proprietà del pallone. In contropiede, però, fallisce due grandi occasioni Milito (non in condizione), entrambe innescate da Palacio, che con la sua corsa ha ogni tanto creato qualche tensione alla retroguardia neroverde.

SAMUEL DECISIVO – Nella ripresa l’Inter prova ad alzare il ritmo, trovando la via del gol al 48′ con Samuel, che sugli sviluppi di un corner coglie con un colpo di testa l’angolino alto-destro della porta difesa da Pegolo: 1-0, l’argentino non segnava dal derby d’andata della passata stagione. Il vantaggio toglie le ganasce alle gambe dei giocatori nerazzurri, che hanno più spazi per manovrare e affondare, soprattutto sull’out mancino presieduto da Nagatomo. Il Sassuolo tenta di distendersi, ma a parte Brighi le due punte sono poco accompagnate e ben marcate: positiva la prestazione di Juan Jesus, attento e sempre in anticipo sul temibile Berardi. Entra Botta per Milito: l’ex Tigre va a piazzarsi dietro El Trenza e dà maggiore vivacità al fraseggio vicino l’area. L’Inter, volitiva, sciupa la possibilità per il raddoppio con Hernanes, ma porta a casa vittoria e morale, fondamentali per dare una sterzata alla stagione. Agganciato il Verona, a sei giorni dalla complicata sfida del ‘Franchi’ contro la Fiorentina.

 

IL TABELLINO

INTER-SASSUOLO 1-0
48′ Samuel (I)

INTER (3-5-2): Handanovic; Rolando, Samuel (79′ Campagnaro), Juan Jesus; D’Ambrosio, Guarin, Kuzmanovic (83′ Taider), Hernanes, Nagatomo; Palacio, Milito (65′ Botta). A disposizione: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Ranocchia, Jonathan, Zanetti, Mudingayi, Kovacic, Icardi. Allenatore: Mazzarri

SASSUOLO (3-5-2): Pegolo; Bianco (74′ Missiroli), Cannavaro, Ariaudo; Rosi, Brighi, Marrone, Biondini (23′ Chibsah), Longhi; Berardi, Floccari (80′ Floro Flores). A disposizione: Polito, Pomini, Pucino, Antei, Gazzola, Ziegler, Missiroli, Sansone, Farias, Zaza. Allenatore: Malesani

ARBITRO: Peruzzo di Schio

NOTE – Ammoniti: 54′ Rosi (S); 67′ Botta (I)

 

Raffaele Amato