Inter > Pagelle - I voti degli esperti > Fiorentina-Inter 1-2, le pagelle: Icardi spacca il match, male Handanovic

Fiorentina-Inter 1-2, le pagelle: Icardi spacca il match, male Handanovic

Samir Handanovic

Samir Handanovic


FIORENTINA-INTER PAGELLE

Quella di seguito è una delle Inter News che fanno gioire i tifosi: la squadra nerazzurra torna alla vittoria in trasferta sconfiggendo la Fiorentina. Partono meglio i nerazzurri, che colpiscono un palo con Palacio e collezionano altre due occasioni da gol. Al 34′ arriva il gol dello stesso argentino, ma la gioia per gli ospiti dura poco dato che una papera di Handanovic regala il pareggio alla Fiorentina. Al ritorno in campo, Icardi coglie un ottimo assist di Nagatomo per beffare Neto e siglare il gol che vale la vittoria.

INTER

Handanovic 5 Dopo un primo tempo da spettatore, si lascia sfuggire un tiro quasi innocuo di Cuadrado regalando il pareggio ai viola. L’errore è di quelli pesanti, perchè rimette in carreggiata una squadra che nel primo tempo aveva subito passivamente le iniziative avversarie.
Rolando 6,5 Nella prima frazione non fatica più di tanto. Al rientro in campo le cose sono però ben diverse e serve uno sforzo ben più consistente per resistere alla pressione dei padroni di casa: nonostante tutto, il difensore portoghese riesce ad arginare quasi tutte le iniziative avversarie.
Samuel 7 E’ probabilmente il migliore del reparto difensivo. Nel primo tempo l’attacco viola è piuttosto inconsistente e lui domina tutti i palloni che passano da quelle parti, poi contrasta le offensive avversarie difendendo la posizione con le unghie e con i denti. L’unica sbavatura è il pallone cacciato all’indietro in un assist involontario per Matri che tuttavia non riesce a sfruttare l’opportunità.
Juan Jesus 6,5 Nonostante la qualità della squadra avversaria, il difensore brasiliano gioca in maniera positiva alternando al solito strapotere fisico anche un discreto senso tattico. A parte qualche difficoltà comunque lecita alla sua età, appare in crescita.
Jonathan 6 Ammonito in avvio, sembra piuttosto in difficoltà anche se spesso riesce a contrastare Vargas e serve un ottimo pallone a Guarin in occasione dell’1-0 nerazzurro. Non è sempre preciso anche se a volte trova buone giocate.
Guarin 6,5 Desta impressioni positive per buona parte del primo tempo. Intorno alla mezz’ora conquista una palla vagante liberandosi egregiamente del marcatore, poi serve un pallone d’oro a Palacio per l’1-0. Nel secondo tempo inizia ad innervosirsi e per questo Mazzarri sceglie di sostituirlo.
> dal 72′ Taider 6 Entra forse nel momento più difficile, ma non commette errori significativi.
Kuzmanovic 6,5 Contro la sua ex squadra non sfigura: gestisce i palloni che passano dalle sue parti e sfrutta il fisico per recuperare palloni importanti. Nel complesso, fa meglio che può. Unica nota di demerito, l’eccessiva esuberanza fisica che spesso lo porta a commettere interventi al limite del regolamento.
Hernanes 6,5 Dà un contributo sostanzioso alla manovra nerazzurra, gestendo palloni scomodi e dando spesso il via all’azione. Presente in tutte le zone del campo, regala qualità in avanti e al contempo “litiga” con Cuadrado per tutto il match quando c’è da difendere. E pensare che non sarebbe dovuto esserci…
Nagatomo 7 Per buona parte della gara riesce a tenere in scacco Cuadrado, non concedendogli mai la profondità. Nonostante l’avversario non sia certo uno degli ultimi arrivati, riesce anche a proporsi con continuità in avanti.  Per finire, serve un ottimo assist a Icardi in occasione del 2-1 interista.
> dall’87’ D’Ambrosio sv
Palacio 6,5 Dopo due minuti sfiora il gol in seguito ad una papera di Neto, poi colpisce un palo. La terza occasione è quella buona: imbeccato perfettamente da Guarin, elude la guardia dei difensori e beffa il portiere viola siglando l’1-0.
Milito 6 Ha anche lui due buoni occasioni per calciare in porta, ma calcia male in entrambe le occasioni; nella seconda, in particolare, pecca un po’ di egoismo. Che non sia più il Milito di un tempo è sotto gli occhi di tutti, ma comunque ce la mette tutta per non sfigurare.
> dal 55′ Icardi 7 Al rientro in campo, lascia subito il marchio sul match segnando il 2-1 con un grande gesto tecnico. Poco dopo si ripete sfiorando il gol di testa. Nel finale cerca di tenere alta la squadra riuscendoci solo a tratti.

Mazzarri 7 Prestazione molto positiva dell’Inter contro una squadra di qualità, apparsa in costante inferiorità per tutto il match e revitalizzata solo da una brutta papera di Handanovic. Anche l’ingresso di Icardi, tanto invocato dai tifosi nelle scorse settimane, ha sortito gli effetti sperati spaccando la partita e regalando la vittoria all’Inter.

FIORENTINA

Neto 6 In occasione dei gol nerazzurri, beffato da Palacio e Icardi,  può solo raccogliere la palla in fondo al sacco.
Diakité 6 Lotta duramente con Nagatomo per tutto il match, arrestando spesso e volentieri le avanzate nerazzurre.
Rodriguez 5,5 Nella prima frazione sembra piuttosto disattento come tutto il resto del reparto arretrato viola.
> dal 62′ Tomovic 6 Rileva Rodriguez in un momento positivo per la sua squadra, proiettata in avanti alla ricerca del pareggio.
Compper 5,5 Come i suoi compagni di reparto, soffre eccessivamente l’esuberanza di Palacio che lo salta praticamente sempre.
Cuadrado 6,5 Ingabbiato bene da Nagatomo, alla prima occasione trova il gol grazie a un pessimo Handanovic.
> dal 79′ Matri sv
Fernandez 6 In ombra nel primo tempo, viene avanti in modo positivo quando la Fiorentina reagisce con orgoglio.
Pizarro 6,5 Prestazione di spessore in mezzo al campo. L’esperienza e la bravura nell’impostare lo rendono uno dei più temuti.
Aquilani 6,5 Si impegna al massimo tenendo su la squadra, ma non gli capitano grandi occasioni per lasciare il segno.
Vargas 5,5 Si scontra con Nagatomo per tutta la gara, e riesce ad avere la meglio solo a tratti.
Joaquin 4,5 Schierato come prima punta, non sembra a suo agio e non riesce ad incidere sul match.
> dal 69′ Gomez sv
Ilicic 5,5 Schierato in una posizione insolita, risulta piuttosto evanescente. Migliora alla distanza.

Montella 5,5 La sua scelta di schierare Joaquin e Ilicic come attaccanti sorprende e non si rivela neanche vincente, dato che la Fiorentina non riesce a costruire e subisce passivamente le offensive avversarie rischiando più volte di capitolare.

Arbitro Damato e assistenti 5 Nei primi minuti di gara risparmia un giallo a Compper e uno a Samuel. A fine primo tempo i viola protestano per un calcio di rigore non concesso per una trattenuta di Kuzmanovic: il penalty sembrava netto. Anche in occasione del 2-1 interista c’è un errore ai danni della Fiorentina: Icardi sembra infatti in fuorigioco al momento del lancio di Nagatomo.

Alessandro Caltabiano