Inter > Inter News > Materazzi: “Thohir intelligente, Guarin attaccato all’Inter. Con la Fiorentina…”

Materazzi: “Thohir intelligente, Guarin attaccato all’Inter. Con la Fiorentina…”

Marco Materazzi (Getty Images)

Marco Materazzi (Getty Images)


INTER MATERAZZI THOHIR MAZZARRI GUARIN HERNANES RANOCCHIA CHAMPIONS LEAGUE
/ MILANO – Intervistato anche da ‘GazzettaTV’, Marco Materazzi è tornato a parlare del momento dell’Inter e dei suoi calciatori, esprimendo la propria opinione anche sulla vicenda dello scambio Vucinic-Guarin e sui primi mesi di presidenza di Erick Thohir. Ecco le parole dell’ex difensore nerazzurro: “Io allenatore in Serie A? Non è facile. Ho preso il patentino per quel motivo, ma se non cominci facendo gavetta come Filippo Inzaghi  ti ci vuole del tempo per metabolizzare la mentalità italiana.  Inter fuori dalla crisi? Me lo auguro, senza dubbio i nerazzurri hanno ottenuto due vittorie fondamentali: quella di Firenze in particolare può essere decisiva, perchè l’Inter ha fatto una grande partita e ho visto anche un ottimo centrocampo con Hernanes, Guarin e Kuzmanovic. Se la squadra gioca così è all’altezza delle grandi, poi la difesa ha ritrovato serenità col ritorno di Samuel anche se non mi sembra che il reparto arretrato avesse colpe gravi durante la crisi. Proprio per questo sono dispiaciuto per la situazione di Ranocchia, perchè lo reputo il migliore tra i difensori nerazzurri”.

Hernanes ha dimostrato di essere l’uomo della svolta, ma anche Guarin sta dando ragione ai tifosi furibondi per lo scambio con Vucinic. Penso che in quel momento i tifosi fossero più arrabbiati per il momento dell’Inter che non per lo scambio in sè stesso, comunque il colombiano ha dimostrato di essere un grande professionista attaccato alla maglia, perchè un ritorno così non era facile e lui ha dimostrato di avere gli attributi. Come valuto Thohir e Mazzarri? L’indonesiano sta conoscendo tutti, non ha preso decisioni affrettate e quindi penso che sia molto intelligente. Se fosse arrivato e avesse stravolto tutto, ricominciando a metà anno, avrebbe fatto soltanto danni. Dal prossimo anno vedremo quanto vale Thohir. Mazzarri invece ha ottenuto grandi risultati ovunque, la sua storia è un biglietto da visita importante. Terzo posto? L’Inter dovrebbe sempre essere da Champions League, ma quest’anno sarà difficile perchè le altre squadre hanno valori importanti. Anche se, essendo impegnate in Europa, potrebbero concedere qualcosa…”.

Alessandro Caltabiano