Inter > Pagelle - I voti degli esperti > Inter-Cagliari 1-1, le pagelle: Rolando goleador, Icardi soppianta Milito

Inter-Cagliari 1-1, le pagelle: Rolando goleador, Icardi soppianta Milito

(Getty Images)

(Getty Images)


INTER-CAGLIARI PAGELLE
/ MILANO – Sotto gli occhi di Erick Thohir, l’Inter non riesce a trovare la terza vittoria consecutiva in casa contro il Cagliari. La partita non è troppo noiosa ma le due squadre costruiscono poche occasioni da gol, almeno fino a quando il controverso rigore assegnato ai sardi per fallo di mano di Juan Jesus non sblocca la gara. Dopo lo 0-1 di Pinilla, l’Inter torna in campo arrembante e trova il pareggio con Rolando. Il Cagliari si rassegna e cerca di contenere le offensive dei nerazzurri che non riescono più a colpire: finisce 1-1.

INTER

Handanovic 6 Spiazzato sul rigore di Pinilla, gli resta poco altro da fare: giusto qualche cross sballato da raccogliere e qualche conclusione da guardare scorrere ai lati della porta.
Rolando 7 Contiene benissimo le avanzate del Cagliari e raccoglie benissimo un assist di Icardi segnando il gol che vale il pareggio.
Samuel 6,5 A metà del primo tempo si inserisce nell’area e colpisce di testa, mandando però a lato. Guida la difesa con la solita sicurezza, tenendo a bada gli attaccanti rossoblu e provando talvolta ad impostare l’azione, anche se a risultati alterni.
Juan Jesus 6 Al primo contatto con Ibarbo viene ammonito da Russo. Nonostante la sua partita risulti condizionata dall’episodio, il brasiliano gioca in modo positivo chiudendo bene tutte le iniziative del rapidissimo attaccante colombiano, nonostante il tocco sfortunato (ed ingenuo) con la mano in occasione del rigore.
Jonathan 5,5 Prestazione in chiaroscuro: alterna cose positive ad altre meno buone. Nonostante ciò, si propone con continuità in avanti e non soffre particolarmente in fase difensiva, anche considerata la scarsa propensione offensiva del Cagliari durante il secondo tempo.
Guarin 6,5 In avvio è il giocatore più attivo tra quelli in maglia nerazzurra, poi cala un po’ nel momento più difficile dei nerazzurri. Si rivede nella ripresa, quando crea scompiglio nell’area cagliaritana prima di servire un grande assist a Palacio. Sfiora l’eurogol nel finale, su un calcio di punizione da distanza siderale, deviato in angolo da Avramov.
Kuzmanovic 6 Sfodera un’altra prestazione sufficiente schierato come playmaker. Il livello tecnico non è eccelso (lo dimostra la conclusione sbilenca del primo tempo) ma nel complesso non sfigura.
> dal 79′ Botta sv
Alvarez 5,5 Nella prima fase, il colpo di testa pericoloso di Samuel nasce da una sua invenzione. Tiene troppo la palla anche se in qualche occasione riesce a creare qualcosa di pericolo: nel complesso può fare molto meglio.
> dal 66′ Kovacic 5,5 Appena entrato, si mette in mostra con qualche accelerazione prima di adeguarsi al ritmo piuttosto blando della gara. C’è ben poco da segnalare.
Nagatomo 6,5 Dopo un inizio appena sufficiente, cresce soprattutto in fase offensiva servendo ottimi palloni al centro. Da uno di questi cross nasce il gol di Rolando. Il giapponese non si ferma, e i suoi cross tengono in apprensione i cagliaritani fino al fischio finale: in una di queste occasioni, Icardi colpisce la traversa.
Palacio 5,5 Come al solito, offre tanta corsa e riesce a far salire la squadra. Alla prima occasione, imbeccato alla perfezione da Guarin, non è letale e la sua conclusione viene sventata dall’ottimo Avramov.
Milito 5,5 Prestazione opaca: pochi spunti significativi e una buona conclusione allo scadere del primo tempo. Mazzarri sceglie comunque di sostituirlo, e l’ottima prova del giovane argentino dà pienamente ragione al tecnico.
> dal 46′ Icardi 7 Dopo appena due minuti raccoglie un gran lancio di Guarin in area, non riuscendo però a centrare la porta. Poco dopo offre un grande assist a Rolando per il gol del pareggio. Non contento, al 90′ supera Avramov in elevazione ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa. Un altro legno collezionato dal giovane bomber di Rosario.

Mazzarri 5,5 Senza Hernanes l’Inter non incanta, ma l’atteggiamento della squadra è positivo per la grande voglia di ribaltare il risultato. L’impresa riesce solo a metà ma il tecnico di San Vincenzo, visto l’andamento della gara, avrà se non altro ottenuto delle indicazioni importanti. E chissà cosa sarebbe accaduto se Icardi fosse stato schierato nel primo tempo…

CAGLIARI

Avramov 7 Prestazione ottima, nonostante l’errore clamoroso in occasione della traversa colpita da Icardi.
Dessena 5,5 Ammonito nella prima mezz’ora, fatica molto a contenere gli assalti di Nagatomo.
Rossettini 6 Come i suoi compagni di reparto, resiste bene alle continue scorribande dei nerazzurri nel finale.
Astori 6,5 Difende la posizione con le unghie e con i denti, giocando con esperienza e spingendosi al limite.
Avelar 5,5 Va in difficoltà quando i nerazzurri affondano cercando di trovare il gol della vittoria.
Ekdal 6,5 Dà alla sua squadra un apporto fondamentale lottando su tutti i palloni.
Cossu 6,5 Schierato in posizione più arretrata rispetto al solito, gioca una partita ordinata e attenta ma priva di spunti decisivi.
> dal 78′ Perico sv
Vecino 5,5 Non una grandissima prestazione per lui: non riesce mai a sfruttare le occasioni per lasciare il segno.
Adryan 6 Gara sufficiente per il giovane brasiliano, che gioca con personalità alla sua prima apparizione a ‘San Siro’.
> dal 57′ Eriksson 5,5 Alla prima occasione per mettersi in mostra mette in mezzo un cross sbilenco.
Ibarbo 6 In avvio mette in difficoltà i nerazzurri per via della sua grande agilità. Poi i nerazzurri gli prendono le misure.
Pinilla 6 Sfrutta l’unica occasione capitatagli freddando Handanovic su rigore.
> dal 71′ Nené sv

Lopez 6 Nella delicata situazione in cui si trova, un punto a San Siro corrisponde ad una boccata di ossigeno. La squadra, presentata in modo offensivo, crea molto poco, segna su un rigore fortuito e nel finale si accontenta di respingere le offensive degli avversari rischiando molto, come nel caso della traversa di Icardi.

Arbitro Russo e assistenti 4 In avvio mancano due gialli ad Adryan e Pinilla, così un fuorigioco non segnalato su Ibarbo che avrebbe potuto sbloccare la gara in contropiede. La ciliegina sulla torta è, chiaramente, il rigore che sigla l’1-0 per i sardi: sul fallo di mano di Jesus l’arbitro aveva concesso il vantaggio, che era ormai terminato dopo la conclusione sbilenca di Ibarbo. Oltretutto, Jesus – essendo già ammonito – avrebbe meritato il secondo giallo. Un’altra topica arriva nel finale di gara, quando emette il triplice fischio dopo aver concesso il corner all’Inter.

Alessandro Caltabiano