Inter > Inter News > Calciomercato Inter, attacco: quattro nomi per sostituire Milito

Calciomercato Inter, attacco: quattro nomi per sostituire Milito

Ciro Immobile (Getty Images)

Ciro Immobile (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER ATTACCO / MILANO – A fine stagione l’attacco dell’Inter perderà Diego Milito. All’argentino, assoluto protagonista nell’indimenticabile anno del Triplete ma ora sul viale del tramonto, non verrà rinnovato il contratto, che scade il prossimo 30 giugno. La sua eredità, senza fare voli pindarici, dovrebbe esser raccolta da Mauro Icardi, sul quale però vi sono ancora delle titubanze da parte di società e tecnico: l’argentino non convince sotto l’aspetto della professionalità.

Come dovrebbe fare ogni grande club che si rispetti, l’Inter si sta guardando intorno alla ricerca di un bomber prolifico e ideale per almeno quattro-cinque stagioni. Come sostiene il ‘Corriere dello Sport’, sul taccuino di Ausilio, responsabile del mercato – anche se su questo fronte si attendono novità -, vi sarebbero quattro nomi. Due italiani, un bosniaco e uno spagnolo.

DZEKO – Il centravanti del Manchester City è da tempo in cima alla lista dei desideri dei dirigenti di corso Vittorio Emanuele. Prossimo ai 28 anni, il bosniaco è però rientrato nei piani del club inglese e del manager Pellegrini. Il suo contratto, in scadenza nel 2015, fa ben sperare: seppur il costo del suo cartellino, oltre a uno stipendio da 5 milioni, fissato in almeno 25 milioni, rendono il matrimonio con l’Inter quasi impossibile. Quasi.

MORATA – Il giovane spagnolo è considerato dal Real Madrid un potenziale fuoriclasse. Per questo motivo, finora ha respinto ogni offerta per il suo cartellino, su tutte quella dell’Arsenal, arrivata a proporre circa 20 milioni. Contratto in scadenza nel 2015, e ferma volontà, per ora, di non prolungare. Il suo gradimento per l’Italia e per l’Inter c’è già. Per Thohir e soci, però, non sarà semplice superare la concorrenza, che comprende anche club italiani come Milan e Juventus.

OSVALDO – L’italoargentino è un vecchio ‘pallino’ di Mazzarri. A gennaio ha rifiutato la corte dei nerazzurri, preferendo lo sbarco alla Juventus, che dal Southampton – dove ha miseramente fallito – lo ha preso in prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai 20 milioni. Nel caso in cui a giugno la società bianconera decidesse di non esercitare l’opzione d’acquisto dell’intero cartellino, l’Inter potrebbe tornare a trattare con i ‘Saints’, provando a ottenere un forte sconto sull’operazione.

IMMOBILE – E’ l’ultima idea venuta in mente ad Ausilio. Il napoletano, a metà tra Torino e Juventus, è una delle rivelazioni della stagione. 14 sono i gol da lui segnati con la maglia ‘granata’, tanto che ora è in orbita ‘Mondiale’. A giugno, ipotesi non del tutto remota, potrebbe entrare in uno scambio con Ranocchia, promesso sposo proprio della Juventus.

Raffaele Amato