Inter > Inter News > 7 aprile 2013: Gervasoni, l’arbitro che mandò in bestia Moratti

7 aprile 2013: Gervasoni, l’arbitro che mandò in bestia Moratti

Paolo Gervasoni

Paolo Gervasoni

GERVASONI MORATTI / MILANO – Paolo Gervasoni sarà il direttore di gara di Inter-Udinese, posticipo della 30esima giornata di Serie A, in programma domani sera al ‘Meazza’.

L’anno scorso, dopo un suo arbitraggio penoso in Inter-Atalanta, finita 3-4 e in cui regalò e negò rispettivamente un rigore agli orobici e ai nerazzurri allora guidati da Stramaccioni, il fischietto di Mantova mandò in bestia l’ambiente interista, su tutti il presidente Moratti che, successivamente a queste pesanti dichiarazioni – “Quando c’è la volontà di colpire una squadra, la si colpisce. Nel dubbio il rigore per noi non si dà, nel non dubbio, perché non c’era nulla, si dà un rigore contro di noi” -, venne immantinente deferito.

Gervasoni non ha pià arbitrato una gara dell’Inter da quel maledetto 7 aprile 2013, mentre in questa stagione ha fatto parlare di sé per la strampalata espulsione di Borja Valero in Parma-Fiorentina, con conseguente lunga squalifica dello spagnolo, e per un altro rosso rifilato stavolta a Dessena in Bologna-Cagliari di domenica scorsa. Un anno dopo, il suo ritorno. In un momento assai delicato per l’Inter di Mazzarri. Come è strana la vita, anzi, il calcio…

R.A.