Inter > calciomercato Inter > Inter, pista svizzera per l’attacco: piace il bomber del Norimberga

Inter, pista svizzera per l’attacco: piace il bomber del Norimberga

Josip Drmic

Josip Drmic

CALCIOMERCATO INTER NORIMBERGA DRMIC / MILANO – Fernando Torres, Ediz Dzeko, Alvaro Morata e Javier Hernandez. Sarebbero questi i nomi finiti sul taccuino del dt Piero Ausilio, per regalare a Mazzarri il futuro attaccante in casa Inter. Anche se, stando al sito ‘Calciomercato.com’, a sorpresa, ci sarebbe un nome nuovo, che arriverebbe dal campionato tedesco, fucina di talenti e giovani interessanti sui quali puntare e investire. Così, dopo l’interesse per i già noti Sebastian Jung, terzino dell’Eintracht Francoforte, e Antonio Rüdiger, difensore centrale dello Stoccarda, il nome nuovo sarebbe quello di  Josip Drmic, bomber del Norimberga. Nato in Svizzera da genitori croati, l’attaccante 21enne è considerato la vera sorpresa della Bundesliga.  Autore di 15 gol in 26 partite, Drmic occupa la quarta posizione nella classifica dei cannonieri della Bundesliga, alle spalle di Mandzukic, dell’attaccante dell’Hertha Berlino Adrian Ramos e di Robert Lewandoski, punta polacca del Borussia Dortmund. Acquistato nella scorsa sessione di mercato per poco più di due milioni il giovane attaccante, pur essendo un esordiente, ha dimostrato di potersi ritagliare un ruolo da protagonista in un campionato di primo livello, realizzando quasi la metà dei 32 gol realizzati dal Norimberga.

Attaccante di movimento fa della rapidità e del fiuto del gol le sue armi migliori. Destro naturale ha dimostrato di saper usare ottimamente anche il piede mancino. Il contratto del giovane gioiello scadrà nel 2017 ed il non eccessivo costo del cartellino, stimato in 7 milioni di euro, lo rende un giocatore molto appetibile. Drmic sarà sicuramente protagonista ai Mondiali in Brasile con la maglia della Svizzera e, proprio grazie alla nazionalità elvetica, è in possesso del passaporto comunitario. Nelle scorse partite sulle tribune del Grundig Stadion, la casa del Norimberga, erano stati avvistati anche gli osservatori di Tottenham e Arsenal.

L.P