Inter > Pagelle - I voti degli esperti > Inter-Bologna 2-2, le pagelle: Icardi-Kovacic note liete, male Alvarez. Milito, che errore!

Inter-Bologna 2-2, le pagelle: Icardi-Kovacic note liete, male Alvarez. Milito, che errore!

Hernanes in dribbling

Hernanes in dribbling

 

INTER-BOLOGNA PAGELLE / MILANO – L’Inter non sa più vincere. Contro il Bologna i nerazzurri partono arrembanti e passano immediatamente in vantaggio con Icardi, poi sul finire del primo tempo arriva il pareggio di Pazienza. Icardi segna la sua prima doppietta in nerazzurro, poi un harakiri firmato Rolando-Cambiasso consegna il 2-2 a Konè. Nel finale arriva la beffa per l’Inter, con il primo rigore stagionale sbagliato clamorosamente da Milito.

INTER

Handanovic 5,5 Impreciso in avvio su un tiro di Christodoulopoulos. Come contro l’Atalanta, subisce gol con la palla che gli passa accanto ai piedi. Incolpevole in occasione del gol di Konè, nel finale respinge male su Acquafresca rischiando di concedergli il tapin. Si riscatta parzialmente sbarrandogli la strada e deviando in corner.
Rolando 5,5 Ottima prova fino al 72′, quando dopo uno stop maldestro scivola in area servendo involontariamente l’assist a Koné per il gol del secondo pareggio felsineo.
Ranocchia 6,5 Impreciso con qualche lancio lungo, ma per il resto autore di una buona gara. Sempre puntuale nelle chiusure, sembra rigenerato e nel finale viene utilizzato anche come ariete di sfondamento proponendosi al centro dell’area.
Juan Jesus 6 Si fa male a metà del primo tempo a causa di una brutta entrata di Christodoulopoulos, e viene sostituito in via precauzionale. Senza di lui, Garics fa quello che vuole sulla sua fascia di competenza.
> dal 29′ Samuel 6 Prestazione sufficiente da parte dell’argentino, costretto ad entrare dopo l’infortunio di Juan Jesus. ‘The Wall’ gioca d’esperienza e ha ben poche responsabilità in occasione dei gol felsinei.
D’Ambrosio 5 Autore di una prestazione non troppo convincente. Qualche buono spunto, ma anche troppi errori e cross sbagliati: il suo momento peggiore arriva in avvio di ripresa, quando sbaglia praticamente tutto sotto gli occhi di Mazzarri che infatti lo sostituisce immediatamente. Decisamente da rivedere.
> dal 53′ Kovacic 6,5 Insieme ad Icardi, è l’unica nota positiva della gara nerazzurra. Il giovane croato duetta benissimo con Hernanes e con le sue accelerazioni crea spesso superiorità numerica.
Hernanes 6,5 Molto attivo nella prima fase del match, quando agisce anche a ridosso dell’area felsinea. Affronta qualche fase di smarrimento e talvolta perde qualche pallone sanguinoso, ma nel complesso fa bene e offre ad Icardi la palla del 2-1. Ottimi scambi con Kovacic.
Cambiasso 5,5 Tanta corsa e tanto lavoro nel primo tempo, quando va in difficoltà in pochissime occasioni e in fase offensiva arriva anche alla conclusione. Al 72′ sbaglia completamente la marcatura su Konè permettendogli di segnare il 2-2.
> dal 79′ Milito 4,5 Entra a un quarto d’ora dalla fine, giusto il tempo di sbagliare il primo rigore stagionale a favore dell’Inter. Sembra un incubo, l’ultimo, triste capitolo della sua avventura in nerazzurro.
Nagatomo 5,5 In avvio imbecca Icardi per l’1-0 con un cross perfetto. Mazzarri lo considera la chiave per scardinare la difesa felsinea, in realtà non punge oltre. In fase difensiva viene beffato dall’impensabile numero di Garics in occasione del primo pareggio del Bologna.
Alvarez 4,5 Tanti palloni giocati ma, sfortunatamente, quasi tutti giocati male. Troppi i cross sbagliati, troppe le giocate approssimative, troppi i dribbling e i leziosismi non andati a buon fine. C’è poco da salvare della sua prestazione: a tratti è irritante e il pubblico di San Siro, indispettito, comincia a fischiarlo nel finale.
Palacio 6 Sfiora il gol in un’occasione, ma la palla lambisce l’incrocio dei pali. E’ forse l’unica occasione della sua partita, fatta di tanta corsa e tante giocate per i suoi compagni. Conquista il primo rigore stagionale concesso ai nerazzurri.
Icardi 7,5 Dopo una manciata di minuti segna un gran gol con un movimento da attaccante vero. Oggi gli capita di tutto: prima viene fermato in fuorigioco davanti alla porta, poi viene steso platealmente da Natali in area ma non c’è il rigore. Ma lui se ne infischia e anzi trova un grandissimo gol da fuori area riportando l’Inter in vantaggio. Molto bravo anche a dettare il passaggio ai compagni, si impegna fino alla fine e fa a sportellate con i difensori felsinei.

Mazzarri 6 Buono l’atteggiamento della squadra in avvio, buona anche la reazione che porta al 2-1. In mezzo – e anche dopo – tanta rabbia e tanto nervosismo per le occasioni sciupate in avanti e per le disattenzioni da dilettanti che puntualmente costano all’Inter il vantaggio. Difficile capire le responsabilità di un allenatore quando la squadra sembra fare di tutto per sprecare punti.

BOLOGNA

Curci 6,5 Non può nulla sui gol di Icardi, ha il grande merito di salvare il risultato parando il rigore a Milito.
Antonsson 6 Dopo qualche difficoltà in avvio, prende le misure agli attaccanti nerazzurri e disputa una buona gara.
Natali 5 Incapace di tenere Icardi, lo trattiene per due volte senza rimediare neppure un cartellino giallo.
Mantovani 5 Perde Icardi in occasione dell’1-0, poi stende Palacio causando il primo rigore, “rischiando” l’espulsione.
Garics 7 Clamoroso il suo rientro di tacco in occasione dell’1-1 felsineo. Protagonista di una prova molto buona.
Krhin 6 Lotta, corre e si dà molto da fare, arrivando anche al tiro in un’occasione. Meno bene nella ripresa.
> dal 71′ Acquafresca sv
Pazienza 6,5 Fa tremare l’Inter segnando il gol che riporta il risultato sull’1-1.
Christodoulopoulos 7 Molto positivo quest’oggi: presente ovunque, anche in difesa, è il primo a tirare in porta.
Cech 6 Prestazione sufficiente da parte del 31enne, anche se in avanti si fa vedere solo a tratti. 
> dal 60′ Morleo 6 Prova concreta, nonostante qualche difficoltà durante le fasi di pressing nerazzurro.
Koné 7 Ha il grande merito di chiudere le marcature segnando il gol del 2-2. Sempre più bestia nera di Mazzarri.
dall’88’ Perez sv
Cristaldo 6 Qualche buono spunto, ma gli eroi di giornata sono decisamente altri. 

Ballardini 6,5 La sua squadra interpreta la gara nel modo giusto e per due volte pone rimedio ai gol segnati da Icardi, aiutata anche da qualche episodio e dalla pochezza – a tratti irritante – dei nerazzurri.

Arbitro Mazzoleni e assistenti 4 Ferma Icardi per un fuorigioco inesistente praticamente davanti alla porta e poi, incredibilmente, risparmia un giallo a Natali che aveva trattenuto platealmente lo stesso attaccante argentino. Evento che si ripete al 49′, questa volta in area di rigore: ebbene sì, Mazzoleni non fischia il penalty. Capolavoro. Verso la fine del match è praticamente costretto a fischiare il rigore per l’Inter, ma anche in questo caso riesce a sbagliare non espellendo Mantovani (già ammonito). Nel primo tempo il direttore di gara aveva glissato su un altro calcio di rigore, questa volta a favore del Bologna.

Alessandro Caltabiano