Inter > Inter News > Strategia e Champions League: Thohir, 250 milioni per rilanciare la sua Inter

Strategia e Champions League: Thohir, 250 milioni per rilanciare la sua Inter

Erick Thohir

Erick Thohir

INTER THOHIR / MILANO – Eppur si muove. Le grandi manovre di Thohir per rilanciare l’Inter sul piano finanziario e sportivo, sono state svelate questa mattina dal ‘Corriere dello Sport’. Il patron nerazzurro sta attendendo una risposta da Goldman Sachs per il finanziamento da circa 250 milioni di euro che gli permetterebbe di rifinanziare il club nonché di liberare le garanzie date da Massimo Moratti alle banche italiane.

“Per ottenere l’ingente prestito creerà una società equivalente a Inter Brand che sarà controllata al 100% da Fc Internazionale Milano spa – riporta il quotidiano romano -. La nuova controllata avrà la gestione del marchio e disporrà dei principali flussi di ricavi del club di corso Vittorio Emanuele ovvero dei diritti tv e delle sponsorizzazioni più ‘pesanti’ tra le quali Nike e Pirelli. Gli altri flussi di ricavi (i proventi da biglietteria, i ricavi dai negozi e da licenze…), invece, non saranno enucleati. La futura società avrà un grande fatturato e una bassa incidenza dei costi: sarà il ‘veicolo’ ideale attraverso il quale ottenere l’ok delle banche (Goldman Sachs e Unicredit) al prestito senza che Thohir debba dare garanzie personali e di azioni del club. Il rifinanziamento si concluderà prima dell’inizio dell’estate: non c’è ancora una data fissata per il closing ma c’è ottimismo”.

“Il business plan è strutturato a medio termine (5-6 anni): chiaramente è legato allo sviluppo commerciale che il club dovrà avere all’estero e all’aumento dei ricavi in Italia (la partnership con Infront – che frutterà 15 milioni -, è stata chiusa nel momento migliore), ma un’incidenza cruciale l’avranno i risultati sportivi. Thohir ritiene fondamentale giocare in Europa League quest’anno e in Champions tra due stagioni perché la UEFA garantisce tanti soldi. L’obiettivo è centrare la parità di bilancio in 2-3 anni. A quel punto, con la società ristrutturata e profittevole, arriverà la quotazione in Borsa. Direttamente o attraverso la holding controllata dagli indonesiani”.

Il piano del numero uno nerazzurro prevede, quindi, ulteriori grandi innesti per la squadra di Mazzarri: almeno due-tre grandi giocatori per tentare nella prossima stagione, con maggiori credenziali, l’assalto al terzo posto, quello che consente la qualificazione quanto meno ai playoff di Champions League.