Inter > Inter News > Inter, Carrizo: “So come fermare Klose. Hernanes? Da ex sarà difficile perché…”

Inter, Carrizo: “So come fermare Klose. Hernanes? Da ex sarà difficile perché…”

Juan Pablo Carrizo

Juan Pablo Carrizo

INTER CARRIZO LAZIO / ROMA – Intervistato da ‘Lalaziosiamonoi.it’, Juan Pablo Carrizo ha presentato la delicatissima sfida che sabato vedrà l’Inter opposta alla Lazio, occasione in cui i nerazzurri potrebbero certificare la qualificazione in Europa League. Ecco le parole del portiere argentino, che peraltro sarà un ex della sfida avendo vestito in passato la maglia biancoceleste: “Contro la Lazio dobbiamo vincere, i tre punti ci servono e giochiamo in casa. Loro hanno dei buoni calciatori come Klose, Keita o Biglia, dobbiamo stare attenti anche perché anche la Lazio ha bisogno di vincere: si tratta di una vera e propria finale per l’Europa League, ed è con questa mentalità che dobbiamo affrontarla visto che non riusciamo a trovare continuità nei risultati. Milan? Abbiamo sbagliato l’approccio, non siamo riusciti ad essere incisivi in nessuna parte del campo e con quel gol di De Jong siamo stati puniti. Dobbiamo metterci in discussione e tornare a lavorare: è questo che i tifosi si aspettano da noi, e non dobbiamo deluderli”.

Su Hernanes, la Lazio e i suoi ex compagni: “La prima volta da avversari è difficile perché subentrano le emozioni e i ricordi. Con Hernanes non ho ancora parlato di questa partita, ma è un grande professionista e sono certo che riuscirà a concentrarsi soltanto sulla sua squadra, che è l’Inter. Per me non è stato facilissimo quando sono finito in prestito al Catania e mi sono trovato davanti la Lazio, questa esperienza l’ho provata anche io e mi auguro che Hernanes non ne risenta, abbiamo bisogno di lui. Posso dirgli che anche per i suoi ex compagni sarà bellissimo trovarselo di fronte, giocatori della sua bravura sono un toccasana per il calcio. Klose? Un grande campione, lo conosciamo tutti. E’ molto freddo davanti alla porta ed è bravissimo negli ultimi metri. So come fermarlo, ma certamente lo sa già anche la squadra perché lo hanno già affrontato più volte. In ogni caso, se dovesse servire, sono pronto a dare qualche consiglio extra perché ritengo che vincere questa sfida sia fondamentale”. Infine, qualche battuta sui suoi ex compagni in maglia biancoceleste: “Ho ancora un ottimo rapporto con alcuni ragazzi, come Lulic o gli argentini. Sento spesso Dias, Ledesma e Gonzalez: solitamente ci prendiamo in giro a vicenda, ma in questa settimana avremo rispetto l’uno dell’altro e cercheremo di non disturbarci troppo” ha concluso ridacchiando.