Inter > calciomercato Inter > Guarin comanda il gruppo dei ‘partenti’: a fine stagione in tanti lasceranno l’Inter

Guarin comanda il gruppo dei ‘partenti’: a fine stagione in tanti lasceranno l’Inter

I giocatori dell'Inter

I giocatori dell’Inter

CALCIOMERCATO INTER / MILANO – C’è fermento in casa Inter. I giocatori che diranno “addio” a fine stagione sono tanti: tra questi, in testa, Fredy Guarin. Dopo il mancato trasferimento alla Juventus e il rinnovo fino al 2017, il colombiano credeva di diventare assoluto punto fermo della squadra nerazzurra, ma alcune prestazioni ben al di sotto della sufficienza e l’escalation di Kovacic (con in pià l’acquisto di Hernanes) lo hanno spinto ai margini: dopo l’erroraccio di Livorno, costato il pareggio in rimonta, Guarin è sempre partito dalla panchina, mettendo la sua firma solo al ‘Tardini’ contro il Parma. Il rapporto con Mazzarri è ai limiti storici, sostiene ‘Tuttosport’, e la società nerazzurra si è già mossa sul mercato alla ricerca di potenziali acquirenti: il ventisettenne piace al Wolfsburg e in Inghilterra, però non è affatto da escludere un suo passaggio alla Juventus, nel caso sulla panchina bianconera dovesse rimanere Antonio Conte. Ovviamente impostando una trattativa su basi diverse rispetto a quelle di gennaio (scambio con Vucinic), quando la ribellione della tifoseria interista fu decisiva per la retromarcia di Thohir. Ma potranno andar via dall’Inter anche Ricardo Alvarez e, un po’ a sorpresa, Hugo Campagnaro: il trequartista ha pretese eccessive per il rinnovo contrattuale, quindi potrebbe essere ceduto a fronte di una proposta dai 10 milioni di euro in su; il difensore, invece, dopo un ottimo avvio di stagione ha perso smalto e la fiducia del tecnico, col quale ha avuto più di una discussione nell’arco della stagione. Il suo contratto scade nel 2015, ormai lo possiamo considerare un ex ‘fedelissimo’ di Mazzarri. In forte dubbio anche il futuro di Andreolli, importante per la prossima lista Uefa ma scontento dello scarsissimo impiego: quest’anno solo 5 partite tra campionato e coppa Italia, tre da titolare. Quasi certa la sua partenza, a meno che l’Inter non lo convinca a rimanere – ha un contratto fino al 2017 – promettendogli maggiore spazio anche in virtà della partecipazione all’Europa League. Sulla via d’uscita, oltre ai giocatori in scadenza contrattuale o fine prestito – Wallace, Castellazzi, Mariga, Mudingayi, Milito e, forse Cambiasso – anche Saphir Taider, in comproprietà col Bologna, di cui’Inter potrebbe acquistare l’altra metà del cartellino per poi piazzarlo sul mercato.

R.A.