Inter > calciomercato Inter > Inter, via Guarin per un attaccante: Ausilio lavora su due fronti

Inter, via Guarin per un attaccante: Ausilio lavora su due fronti

Eder e Lavezzi - foto interlive.it

Eder e Lavezzi – foto interlive.it

CALCIOMERCATO INTER EDER LAVEZZI / MILANO – Ieri Mancini, colmo di rabbia e amarezza dopo il pareggio casalingo col Carpi, l’ha detto chiaramente e con una punta di sarcasmo: “Dobbiamo comprare un attaccante”, per provare a risolvere i problemi in zona gol. A tal proposito Ausilio sta lavorando sue due fronti: il primo porta il nome di Eder. Come riporta ‘Tuttosport’ oggi il ds nerazzurro incontrerà la Sampdoria per definire la cessione in prestito – dopo quella di Dodò – di Andrea Ranocchia, anche se nelle ultime ore sembra che per il centrale umbro sia tornato alla carica il Milan, e per ridiscutere del cartellino dell’oriundo, valutato da Ferrero non meno di 15 milioni. Soldi che l’Inter potrebbe girare, attraverso magari la formula del prestito con obbligo di riscatto, solo dopo la cessione di Guarin. Va detto, però, che su Eder è piombato con decisione il Leicester di Ranieri: la capolista della Premier ha offerto ai blucerchiati 10,5 milioni, riporta ‘Sky Sport’, e un triennale da 2,2 milioni più bonus al giocatore.

Il secondo fronte, invece, porta il nome di Lavezzi, che come cartellino costerebbe meno: ovvero 4-5 milioni di euro. Ausilio vorrebbe dare anche meno al Paris Saint Germain proponendo però, come riporta il ‘Corriere dello Sport’, un bonus in caso di qualificazione alla Champions. L’affare resta complicato pure perché i francesi dovrebbero trovare un sostituto all’altezza del ‘Pocho’, col quale la società di corso Vittorio Emanuele ha già una bozza di accordo per i prossimi tre anni a 3,5 milioni netti più bonus, quando manca appena una settimana alla fine del mercato.

R.A.