Inter > Inter News > Esclusive > Inter, ESCLUSIVO: Suning pensa anche a Mourinho

Inter, ESCLUSIVO: Suning pensa anche a Mourinho

Inter, José Mourinho ©Getty Images

Inter, José Mourinho ©Getty Images

CALCIOMERCATO INTER ESCLUSIVO INTERLIVE SUNING MOURINHO / MILANO – Purtroppo de Boer ha, forse, le ore contate. Una sconfitta contro il Southampton, o un ko domenica prossima a Bergamo contro l’Atalanta potrebbero costare caro al tecnico olandese che, comunque vada, ha il destino segnato. Al massimo può arrivare al termine della stagione. Suning ha progetti importanti per riportare l’Inter fra le grandi d’Europa. Il piano di rilancio della proprietà cinese, che partirà ufficialmente la prossima stagione, prevede l’acquisto di almeno un campione conosciuto pure in Cina, in questo caso i nomi si sprecano, e l’ingaggio di un grande allenatore con fama e visibilità mondiale. In cima alla lista c’è, come noto, Diego Simeone, l’ex centrocampista nerazzurro che considera concluso o quasi il suo ciclo, ricco di successi (finora gli è mancata solo la Champions) all’Atlético Madrid, prova ne è la sua richiesta, esaudita dalla società, di cambiare la data di scadenza del suo contratto dal 2020 al 2018.

Inter, Suning pensa anche a Mourinho

Sull’argentino, però, ci sono pure altri top club, dal Paris Saint Germain agli inglesi, pronti a ricoprirlo di milioni. Ciò significa che non sarà facile, tantopiù scontato il suo approdo alla Pinetina dal prossimo anno. Per questo Suning, secondo quanto raccolto in esclusiva da Interlive.it, ha deciso di inserire tra i suoi possibili obiettivi, come seconda ma perché no anche come prima scelta, José Mourinho. Il portoghese, simbolo dello storico Triplete e legato al Manchester United da un contratto triennale da 20 milioni a stagione – cifra che non spaventa o che non dovrebbe spaventare il neo patron interista Jindong Zhang – non sta riscuotendo grande successo alla guida dei Red Devils’ e a giugno, specie se dovesse fallire la qualificazione in Champions League, potrebbe essere costretto a termine con largo anticipo la sua tanto sognata avventura sulla panchina che fu di Alex Ferguson. A quel punto potrebbe inserirsi l’Inter, dove Mourinho – negli ultimi anni apparso giù di tono per non dire bollito – ha già detto più volte di voler tornare un giorno. Un giorno che potrebbe essere più vicino di quanto potesse e potessimo pensare.

Raffaele Amato