Inter > Inter News > Inter, Pioli: “Champions possibile. Medel? Da centrale è una certezza”

Inter, Pioli: “Champions possibile. Medel? Da centrale è una certezza”

Inter, Stefano Pioli esulta per il 2-2 nel derby - Getty Images

Inter, Stefano Pioli esulta per il 2-2 nel derby – Getty Images

MILAN-INTER 2-2 DERBY CONFERENZA PIOLI / MILANO – “Stasera credo di aver visto molte cose positive: dall’atteggiamento alla voglia di provare a far la partita, fino al carattere dimostrato nel reagire dopo essere andati in svantaggio due volte. Naturalmente ci sono ancora delle cose che dobbiamo migliorare, per esempio nelle due aree dobbiamo essere più attenti”. Lo ha detto Stefano Pioli in conferenza stampa dopo il 2-2 nel derby acciuffato allo scadere grazie al gol di Perisic, derby che ha segnato il suo esordio sulla panchina dell’Inter: “Per segnare serve qualità e rabbia, da domani lavoreremo nel cercare i giocatori che ci aiuteranno in questo senso. La squadra deve avere anche equilibrio, se lo troviamo potremmo indifferentemente giocare con tre-quattro attaccanti. Nella rosa ho tante opzioni – ha sottolineato il mister che ha festeggiato in maniera evidente il punto conquistato nel finale -. Ho esultato perché ero contento per la squadra e perché non reputavo giusto un eventuale ko. Ma vedrete me sempre così, poiché io vivo tutto con intensità. E poi c’è la mia fede nerazzurra, che è senz’altro uno stimolo in più per fare bene. Champions possibile? Assolutamente sì, da stasera ci credo ancor di più al raggiungimento del terzo posto”, che rimane distante otto punti.

MEDEL – Tra le scelte di formazione ha sorpreso lo schieramento di Medel al centro della difesa. Quella di Pioli non è stata una decisione sperimentale, bensì dettata dalla ferma convinzione che in quel ruolo il cileno, poi uscito per infortunio al 36′, possa dare quel quid in più alla squadra: “Lì ci può permettere di costruire l’azione da dietro. Con lui insisteremo in quel ruolo perché ha le caratteristiche giuste per interpretarlo nel migliore dei modi”, ha concluso il tecnico nerazzurro

R.A.