Inter > calciomercato Inter > Inter, Ranocchia per Acerbi. Di Francesco: “Non vendiamo i migliori, ma…”

Inter, Ranocchia per Acerbi. Di Francesco: “Non vendiamo i migliori, ma…”

Acerbi in azione (Getty Images)

Acerbi in azione (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER OFFERTA ACERBI / Nel mercato di gennaio l’Inter proverà a ‘italianizzare’ la propria rosa, come in un certo senso ha ammesso ieri sera prima del match contro il Genoa il direttore sportivo Ausilio: “Il gruppo è nuovo e il nostro obiettivo è quello di inserire più italiani, un processo che abbiamo iniziato acquistando Eder e Candreva”. Rinforzi italiani potrebbero arrivare soprattutto, se non tutti in difesa. In tal senso gli obiettivi sono noti: da Darmian a Criscito, passando per Bocchetti e Francesco Acerbi. Quest’ultimo sarebbe il nome in cima alla lista categoria centrali, o comunque l’alternativa a Lindelof del Benfica.

Ranocchia come contropartita

Secondo ‘Rai Sport’ con il Sassuolo la società nerazzurra riproverà a imbastire una trattativa sulla base di una offerta cash (e non particolarmente alta) più il cartellino di Andrea Ranocchia, il quale ha però uno stipendio (2.5 milioni netti, ndr) troppo alto per la società di Squinzi che ha già fatto sapere di non voler vendere i propri migliori giocatori nella sessione di riparazione. Una volontà ribadita – con un “mai dire mai” finale che lascia qualche speranza ai nerazzurri – anche dal tecnico neroverde Di Francesco nella conferenza stampa di vigilia della sfida con la Fiorentina: “La società mi ha assicurato che i giocatori più importanti non andranno via, poi nel calcio mai dire mai – riporta ‘sassuolocalcionews’ -. Per quanto riguarda cosa fare a gennaio, lo valuteremo. In base alla rosa ed agli obiettivi, tuttavia ora non è il caso di parlarne, abbiamo prima tre partite importanti alle porte che forse potranno influenzare il futuro di questa squadra”.

R.A.