Inter > Pagelle - I voti degli esperti > Sassuolo-Inter 0-1, le pagelle: fattore Candreva sulla destra, D’Ambrosio sugli scudi

Sassuolo-Inter 0-1, le pagelle: fattore Candreva sulla destra, D’Ambrosio sugli scudi

Sassuolo-Inter 0-1, i nerazzurri esultano – Getty Images

SASSUOLO-INTER 0-1 PAGELLE / MILANO – L’Inter vince ancora, questa volta sul campo del Sassuolo. I nerazzurri giocano meglio dei padroni di casa, pur concedendo qualche occasione in contropiede, e passano nella ripresa con un tap-in di Candreva da pochi metri. Nel finale espulso Melo.

INTER

Handanovic 6,5 Grande parata su Defrel alla mezzora, nella ripresa si ripete su Sensi. Il resto è ordinaria amministrazione.
D’Ambrosio 6,5 Forse la sua migliore prestazione all’Inter. L’ex Torino difende bene, è concentrato e ci mette la giusta grinta: il Sassuolo prova spesso ad attaccare dalla sua parte ma l’unica occasione prodotta è quella di Sensi, disinnescata da una parata di Handanovic.
Miranda 6,5 Piuttosto efficace, essendo libero da compiti di impostazione può concentrarsi sulla copertura. Nel finale però rischia di concedere l’1-1 con una respinta maldestra su Iemmello. 
Murillo 6 Al quarto d’ora lascia un buco clamoroso, occasione che il Sassuolo sciupa. È l’unica vera sbavatura nella sua partita: il colombiano, benché un po’ tremolante, legge bene quasi tutte le situazioni difensive e intercetta numerosi palloni permettendo la ripartenza. Dovrebbe solo recuperare la sicurezza dei tempi migliori.
Candreva 7 Ci prova più volte dalla distanza, colpendo anche il palo, e a tratti è devastante. Segna l’1-0 approfittando di un rimpallo favorevole e anche nella ripresa è sempre al centro dell’azione.
> dal 91′ Gabigol sv
Brozovic 7 Spettacolo non ai livelli di quello offerto contro il Genoa, ma ottima gara per il croato. Coperto da Felipe Melo, il numero 77 nerazzurro  si lancia spesso in avanti mettendo lo zampino in tutte le azioni prodotte dall’Inter. Inanella giocate di qualità, sbagliando poco e muovendosi tanto.
Melo 6 Prestazione più che sufficiente, garantisce copertura e gestisce bene il pallone senza sbagliare niente. Se Brozovic può prestare il suo talento alla fase offensiva, è soprattutto merito del brasiliano. L’espulsione è sfortunata: il primo cartellino si poteva evitare, sì, ma il secondo è un regalo visto che Defrel aveva già fatto la giocata (sbagliando).
Ansaldi 6 Buona gara per l’argentino, determinato e attento sulla sua fascia di competenza. In fase difensiva non ha molto da fare, e può proporsi in avanti con continuità.
Joao Mario 6,5 Schierato in una posizione congeniale alle sue qualità offensive, propizia il gol dell’1-0 smarcandosi e andando al tiro. Giocatore in crescita, peccato per l’ammonizione ingenua che lo costringerà a saltare Inter-Lazio. Era anche acciaccato, forse andava tolto prima.
> dal 69′ Banega 5,5 Non entra benissimo in partita, si fa vedere soltanto con una conclusione molle e fuori misura.
Perisic 5 Primo tempo piuttosto negativo, sbaglia più volte i tempi delle giocate e perde tantissimi palloni. Poco brillante anche nei dribbling. La giornata negativa è certificata dalle due occasioni clamorose divorate nel finale a tu per tu con Consigli.
Icardi 5 Divora un’occasione clamorosa al 27′, di testa, mandando fuori di pochi centimetri. Meno lucido del solito, sbaglia quasi sempre la giocata e nella ripresa non si vede quasi mai. 

Pioli 6
Opta per un 3-4-2-1 nella speranza di esaltare le qualità offensive di Joao Mario, e proprio da una giocata del portoghese nasce il vantaggio nerazzurro. Da segnalare però anche l’ingenuità del tecnico nel lasciare in campo l’ex Sporting diffidato, visto che l’ammonizione rimediata al 68′ gli costerà l’esclusione dal difficile match contro la Lazio. Perché non toglierlo prima?
Per il resto, solo note positive. Ancora una volta l’Inter non subisce gol (su 26 partite stagionali, il Sassuolo era rimasto a secco soltanto in due occasioni, contro Atalanta e Genk) e gestisce bene il risultato, rischiando qualcosa ma mostrando anche una condizione fisica in netto miglioramento, oltreché una personalità più concreta del solito.

SASSUOLO

Consigli 7 Superlativo, soprattutto su Perisic.
Lirola 5 Annullato da Ansaldi in entrambe le fasi.
Antei 5,5 Soffre tantissimo la qualità offensiva interista.
Acerbi 5,5 Chiude bene su Icardi, lasciando spazi agli inserimenti nerazzurri.
Dell’Orco 5 Dalla sua parte Candreva fa il bello e il cattivo tempo.
Mazzitelli 5,5 Lotta, ma l’Inter è superiore.
Sensi 6 Qualche buono spunto e un’occasione da gol.
Pellegrini 5,5 Si fa vedere solo a tratti.
Ricci 5 Piuttosto nascosto, non riesce mai a pungere.
Defrel 6 Pericoloso con i suoi movimenti, crea anche qualche pericolo.
Ragusa 5,5 Non riesce a rendersi pericoloso.

Di Francesco 6 Come ampiamente prevedibile, il Sassuolo prova a difendersi e a colpire in ripartenza. Le occasioni ci sono ma non vengono sfruttate, la difesa invece non è per niente solida e in più di un’occasione è soltanto un ottimo Consigli a mantenere invariato lo svantaggio (due grandi parate su Perisic nel finale). Sconfitta non priva di attenuanti, comunque, vista la situazione di piena emergenza dal punto di vista degli infortuni.

Arbitro Di Bello e assistenti 5 In avvio di ripresa l’Inter chiede il rigore per un tocco di mano netto di un difensore del Sassuolo, giudicato però involontario dalla squadra arbitrale. L’espulsione di Melo ha del clamoroso visto che Defrel aveva già toccato il pallone e sbagliato il passaggio. Oltretutto, nel primo tempo aveva lasciato correre su situazioni molto simili a quelle sanzionate nella ripresa.

Alessandro Caltabiano