Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Lazio-Inter 1-3: successo inutile all’Olimpico

Serie A, Lazio-Inter 1-3: successo inutile all’Olimpico

Lazio-Inter 1-3 ©Getty Images

LAZIO INTER CRONACA / Un’Inter già in vacanza da un pezzo, e da oggi pomeriggio anche ufficialmente fuori dall’Europa, interrompe la striscia di sconfitte consecutive battendo la Lazio nel match andato in scena allo stadio ‘Olimpico’ e valido per la 37esima nonché penultima giornata del campionato di Serie A. I nerazzurri tornano al successo (inutile) dopo più di due mesi, praticamente a stagione conclusa, grazie all’autorete di Hoedt e ai gol di Andreolli ed Eder. I biancocelesti fanno la partita ma a scarsi ritmi per i primi venti minuti: Keita la porta in vantaggio su calcio di rigore fischiato giustamente per fallo di Murillo, che nell’azione si fa male (al suo posto Santon), ai danni di Felipe Anderson. Dopo i biancocelesti staccano la spina favorendo la risalita dei nerazzurri che in sette minuti capovolgono il risultato: alla mezzora Andreolli realizza di testa sugli sviluppi di corner la rete del pari, poi Hoedt in scivolata devia nella propria porta un cross innocuo dalla destra di Candreva. Nel secondo tempo la Lazio manifesta eccessivo e anche incomprensibile nervosismo restando in nove per via dell’espulsioni di Keita (per simulazione che non c’è. Quindi era rigore…) e Lulic. L’Inter gestisce con astuzia chiudendo l’incontro passata poco la mezzora con Eder. Vecchi concede i dieci minuti finali a Pinamonti che due giorni fa ha compiuto diciotto anni e ufficialmente rinnovato il contratto fino al giugno 2021.

LAZIO-INTER 1-3
17′ rig.Keita, 30′ Andreolli, 37′ aut.Hoedt, 73′ Eder

LAZIO (3-5-2): Vargic; Walace, De Vrij (58′ Basta), Hoedt; Felipe Anderson (78′ Crecco), Milinkovic-Savic, Biglia, Luis Alberto (66′ Lombardi), Lulic; Immobile, Keita. All. Inzaghi

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo (22′ Santon), Andreolli, Nagatomo; Gagliardini, Medel (85′ Banega); Candreva, Eder (80′ Pinamonti), Perisic. All. Vecchi

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

NOTE – Ammoniti: Hoedt (L); Eder, Keita, Lulic, Lombardi (I). Espulsi: Keita al 65′ per simulazione e Lulic al 77′

Raffaele Amato