Inter > Inter News > Inter, ecco Ranieri: difesa a quattro e Sneijder torna a fare il trequartista

Inter, ecco Ranieri: difesa a quattro e Sneijder torna a fare il trequartista

Wesley Sneijder - Getty Images

INTER RANIERI DIFESA A QUATTRO SNEUJDER / MILANO – Per un commosso Gasperini che lascia la ‘Pinetina’, un Claudio Ranieri che arriva. Via Gasperini, dunque, e con lui il suo staff, il suo credo calcistico, le sue idee, che lasceranno spazio a colui che è stato l’eterno alter ego di Josè Mourinho, sin dai tempi di Londra. Claudio Ranieri, romano, con un passato tra Cagliari, Napoli, Fiorentina, Valencia, Atletico Madrid, Chelsea, Parma, Juventus e Roma, prenderà in mano l’Inter, già a partire dall’allenamento previsto per il pomeriggio, per sollevarla da una classifica che la vede collocata nelle zone basse ad un solo punto. Niente più 3-4-3, per un tecnico che negli anni ha mostrato la sua duttilità, oltre alla capacità di adattare il modulo ai propri giocatori, e che crede di poter dare nuova linfa vitale ad una squadra apparsa, negli ultimi tempi, logora, stanca e priva di idee. Con l’arrivo dell’allenatore romano il primo cambiamento verrà effettuato su quella linea difensiva, riportandola a quattro, che tanto aveva fatto discutere con Gasperini. Con il rientro di Maicon, saranno quasi sicuramente Samuel e Lucio a comporre il pacchetto centrale, con Nagatomo o Zanetti sulla fascia sinistra. Data per scontata la presenza delle quattro unità nel pacchetto arretrato, Ranieri potrebbe optare, secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, per il 4-2-3-1 con Stankovic e Cambiasso a protezione della difesa e Zarate, Sneijder e Forlan a sostegno di Pazzini, o riproporre quel 4-3-1-2, tanto caro alla squadra nerazzurra, che porterebbe uno tra Thiago Motta e Cambiasso come vertice basso di centrocampo con Sneijder a fungere da fulcro del gioco per le punte Forlan e Milito. Moduli e probabili formazioni a parte, il compito più difficile per Ranieri, sembrerebbe essere quello di riuscire a ricostruire l’autostima dei calciatori, gli stessi che nemmeno un anno fa, a Dubai, venivano proclamati Campioni del Mondo per club. L’era Ranieri sta per cominciare.

Luigi Perruccio