Inter > Inter News > dal campo > Serie A, Catania-Inter 0-3: apre Palacio, chiude Alvarez. Tutto facile per i nerazzurri

Serie A, Catania-Inter 0-3: apre Palacio, chiude Alvarez. Tutto facile per i nerazzurri

Catania-Inter 0-3 - Getty Images

SERIE A, CATANIA-INTER 0-3 / CATANIA – Invertendo l’ordine dei marcatori il risultato non cambia. L’Inter bissa il successo all’esordio andando a vincere sul campo del Catania con un netto 3-0 che porta le firme degli stessi uomini che avevano battuto il Genoa (Palacio e Nagatomo), cui si è aggiunto poi la rete di un Alvarez sempre più in palla. Avvio dai ritmi molto alti e le occasioni fioccano: Handanovic blocca a terra su Castro, poi viene graziato da Leto che a tu per tu con il portiere sloveno gli calcia addosso. Dall’altra parte Legrottaglie salva sulla linea dopo che Andujar aveva deviato il destro di Jonathan, mentre Alvarez non sfrutta un bell’assist di Guarin mandando a lato di sinistro. Al ventesimo arriva il vantaggio dell’Inter: spunto sulla destra di Jonathan che serve a Palacio un pallone da spingere in rete a porta sguarnita da un metro. I nerazzurri potrebbero subito raddoppiare, ma Guarin e Nagatomo vanificano un contropiede tre contro due. Alla mezz’ora gli etnei si rifanno vivi con un sinistro dalla distanza di Tachtsidis che sfiora il palo. La ripresa si apre con una grande parata di Andujar sul colpo di testa ravvicinato di Nagatomo, ma sul cross di Guarin l’azione andava interrotta per un fallo da rigore di Alvarez su Palacio non ravvisato da Damato. Ma il raddoppio arriva lo stesso: cross da destra di Palacio sul secondo palo per Nagatomo che trova l’incornata vincente. Maran prova il tutto per tutto mandando in campo quattro punte, ma i rossoazzurri si rendono pericolosi solo con mischie in area. Ad un quarto d’ora dal termine Belfodil sigla il tris sull’assist di Palacio, ma il gol viene giustamente annullato per fuorigioco dell’algerino. Ma la terza rete è rimandata di poco: azione personale di Alvarez che salta un paio di avversari e mette dentro con un diagonale mancino che bacia il palo e va dentro. Nel finale Belfodil sfiora il poker mandando di poco fuori in scivolata sul cross di Campagnaro. Mazzarri riesce dove non erano riusciti nemmeno Mancini e Mourinho, vincendo le prime due di campionato. E la porta di Handanovic resta ancora imbattuta. Solo dopo la sosta per le Nazionali, nella super sfida contro la Juventus, si potrà dire se la nuova Inter può far davvero sognare in grande.

CATANIA-INTER 0-3
20′ Palacio, 56′ Nagatomo, 80′ Alvarez

CATANIA (4-3-3): Andujar; P. Alvarez (62′ Rolin), Legrottaglie, Spolli, Monzon; Izco (42′ Maxi Lopez), Tachtsidis, Almiron; Castro, Bergessio, Leto (66′ Doukara. All. Maran

INTER (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan (83′ Wallace), Guarin (68′ Belfodil), Cambiasso, Kovacic (44′ Taider), Nagatomo; R. Alvarez; Palacio. All. Mazzarri

ARBITRO: Damato di Barletta

NOTE: ammoniti Nagatomo (I), Spolli, Andujar, Doukara (C)