Inzaghi riflette per Barcellona-Inter: scelta che spiazza tutti

0
213

Il tecnico potrebbe cambiare qualcosa nell’undici di partenza rispetto a quanto visto nella gara d’andata contro il Barcellona, spunta il ballottaggio offensivo

Mancano soltanto due giorni per ultimare i preparativi alla prima gara di ritorno della fase a gironi di Champions League contro il Barcellona. L’Inter vuole consolidare il punteggio maturato in precedenza, ma potrebbe servire qualcosa di più del giusto approccio mentale alla partita. Per questo motivo Simone Inzaghi sfrutterà le sedute d’allenamento di rifinitura per studiare la strategia tattica migliore e non si esclude che si possa vedere dal primo minuto qualche variazione, soprattutto nel reparto offensivo.

Henrikh Mkhitaryan ©LaPresse

Per quanto l’apporto di Edin Dzeko si sia rivelato non solo utile ma del tutto necessario alla manovra, nonché anche sotto il profilo realizzativo, in campionato e in Champions League in sostituzione dell’infortunato Lukaku, questa volta il tecnico piacentino potrebbe lasciarlo in panchina. A parità di esperienza in Europa, al suo posto, in un incastro inedito, potrebbe figurare Mkhitaryan alle spalle di Lautaro Martinez nel 3-4-1-1. I motivi della scelta andrebbero ricercati nel maggiore apporto qualitativo soprattutto in fase di supporto e assistenza: l’armeno vola con una media superiore all’85% nei passaggi riusciti, ogni suo tocco sembra quasi decisivo verso la concretizzazione delle chance sottorete.

Dzeko o Mkhitaryan assieme a Lautaro: la scelta di Inzaghi

Dzeko e Correa ©LaPresse

A gara in corso, comunque vada, non si esclude Dzeko possa subentrare a Mkhitaryan. La figura di un centravanti roccioso di riferimento è troppo importante per essere scartata, molto dipenderà dall’andamento della partita. Da non dimenticare anche l’assenza di Correa, impossibilitato al recupero.