Inter, Sacchi elogia Longo: “E’ un attaccante moderno, all’estero farebbe il titolare”

0
20
Samuele Longo - Getty Images

INTER ARRIGO SACCHI ELOGIA SAMUELE LONGO / MILANO – Tre gol lo hanno definitivamente lanciato alla ribalta del grande pubblico. Samuele Longo ha trascinato l’Inter Primavera alla finale-scudetto, grazie a una meravigliosa tripletta contro i rivali del Milan. Ottima tecnica, sempre al servizio della squadra, il baby attaccante ha stregato proprio tutti, compreso Arrigo Sacchi. L’ex allenatore del Milan, ora coordinatore tecnico delle Nazionali giovanili, lo ha elogiato ai microfoni di ‘Sportmediaset’: “In un altro Paese giocherebbe di sicuro in prima squadra. In Italia vengono chiesti solo i risultati – ha aggiunto – Quando ero al Real i tifosi brontolavano perché non giocavano i ragazzi della cantera, e tenete conto, che allora c’erano grandi stelle come Beckham e Roberto Carlos. Le società italiane puntano sempre sul sicuro, provocano spesso dei danni irreparabili ai bilanci“. Qualità indiscutibili, il suo agente, Renzo Contratto, che lo conosce molto bene, lo ha definito il ‘nuovo Dzeko‘ (rileggi qui): “E’ un giocatore moderno – ha spiegato Sacchi – In più, è un ragazzo molto serio. Di grande prospettiva, all’Inter consiglierei di costruire un progetto di gioco attorno a giovani giocatori come Longo”.

 

Raffaele Amato