Calciomercato Inter: Alvaro Pereira si allontana, ecco perché

0
17
Alvaro Pereira (Getty Images)

CALCIOMERCATO INTER ALVARO PEREIRA RICHIESTA PORTO / MILANO – L’Inter ci aveva provato, e ci proverà ancora. La trattativa resta comunque difficile, per una serie di motivi. La società nerazzurra non è in grado di operare sul mercato di primo piano, poiché non dispone di grande liquidità. I rubinetti sono stati chiusi, il Fair Play Finanziario incide, seppur in tono nettamente minore rispetto a quanto ci viene detto. Moratti ha stretto i cordoni della borsa, azione necessaria, forse, ma che va sicuramente e drasticamente a influire sulla campagna acquisti, rimasta al ‘palo’. O meglio, all’ultimo acquisto del mese di luglio, ovvero quello di Gaby Mudingayi. Da allora, il nulla. Due giorni fa qualcosa, in tal senso, sembrava potesse muoversi. E invece, niente. Alvaro Pereira, esterno difensivo del Porto, sembrava davvero a un passo dall’Inter, ma l’affare ha subito un aspettato stop.

La volontà di Branca è andata a sbattere con le richieste economiche del club portoghese: il presidente Pinto da Costa non lascerà partire il suo giocatore con la formula del prestito, pur con l’aggiunta di un riscatto ‘obbligatorio’. Anche se a parole, visto che nei fatti non esiste alcuna norma che imponga alle società di acquistare obbligatoriamente un giocatore dopo un trasferimento a titolo temporaneo. Alvaro Pereira via solo con cessione definitiva, senza sconti. Di dodici milioni di euro sarebbe la richiesta economica del Porto. Troppo alta, per ora. I nerazzurri non molleranno la presa, a meno di un ingresso in scena del Chelsea, il che spazzerebbe del tutto, o quasi, le speranze del club di Corso Vittorio Emanuele di portare a termine l’acquisto del ventottene uruguaiano. Occhio anche al Napoli. Ma questo, già si sapeva.

 

Raffaele Amato