Serie A, Inter-Juventus 1-2: Palacio non basta, Matri decide il derby d’Italia

0
231
Inter-Juventus 1-2 - Getty Images

SERIE A, INTER-JUVENTUS 1-2 / MILANO – Addio sogni Champions. L’Inter viene sconfitta in casa 2-1 dalla Juventus al termine di una partita molto equilibrata, con il solito giallo finale legato ad un rigore negato ai nerazzurri: la squadra di Stramaccioni arriva così ad un intero girone senza rigori a favore. A parità di partite giocate, adesso, i punti di distacco dal Milan sono 7 (dal Napoli invece 9) a sole nove giornate dalla fine, ed il terzo posto sembra un miraggio, considerato che davanti ci sono anche Fiorentina e Lazio. Come all’andata, avvio shock per l’Inter che va in svantaggio dopo soli 3 minuti: Quagliarella sfrutta il velo di Matri e dai 25 metri fa partire un destro che coglie impreparato Handanovic. Prima del quarto d’ora Buffon nega due volte il pareggio ai nerazzurri: prima mettendo in corner un rasoterra da fuori area di Cassano deviato da un difensore bianconero, poi salvando sulla linea un colpo di testa ravvicinato di Palacio sull’assist di Pereira. Poi gli ospiti prendono le misure e non concedono più grandi occasioni fino all’intervallo, anzi in contropiede sciupano con Vidal la chance del raddoppio. La ripresa si apre con Guarin al posto di Alvarez, ma soprattutto col pareggio dell’Inter: Cassano premia l’inserimento di Palacio che fa fuori due difensori e poi trafigge Buffon con un diagonale di destro. Ma ai bianconeri bastano 5 minuti per riportarsi in vantaggio: Quagliarella riesce a crossare sulla riga di fondo per Matri che da due passi mette dentro, ma forse l’azione era viziata da un fallo laterale per i nerazzurri assegnato alla Juve. A metà ripresa Cassano potrebbe ristabilire la parità che sugli sviluppi di un corner controlla e tira centralmente. Subito dopo lo stesso attaccante barese viene steso in area da Chiellini ma per Rizzoli non è rigore. Il forcing finale non produce effetti ed il derby d’Italia va ai bianconeri: finisce male con il bruttissimo gesto di Cambiasso, espulso per il fallaccio su Giovinco. L’Inter è viva, ma la classifica lascia pochissime speranze.

INTER-JUVENTUS 1-2
3′ Quagliarella (J), 54′ Palacio (I), 60′ Matri (J)

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia (66′ Cambiasso), Samuel, Chivu; Zanetti, Gargano (80′ Rocchi), Kovacic, Pereira; Alvarez (46′ Guarin); Cassano, Palacio. All. Stramaccioni

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah (63′ Peluso); Quagliarella (82′ Giovinco), Matri (74′ Pogba). All. Conte

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

NOTE: espulso al 94′ Cambiasso (I). Ammoniti Gargano, Pereira, Ranocchia (I), Barzagli, Chiellini, Giovinco (J)