Inter-Chievo 0-0: flop e fischi al ‘Meazza’

0
67
Inter-Chievo 0-0
Inter-Chievo 0-0

INTER-CHIEVO 0-0 / MILANO – Al ‘Meazza’ l’Inter fa 0-0 contro un Chievo sicuro di restare in A, arrestando la sua rincorsa all’Europa League proprio nella giornata del crollo di Genoa e Sampdoria, e del ritorno al successo della Fiorentina. In attesa del Torino. Per i nerazzurri, che hanno addirittura sfiorato la sconfitta e che nei prossimi centottanta minuti affronteranno Lazio e Juventus, si tratta quasi della stessa prestazione-squallida fornita in casa contro il Parma, partita che infatti, come quella di oggi, terminò in pareggio con doverosi fischi degli interisti.

LA PARTITA – Tre cambi rispetto a Udine: in difesa tornano Ranocchia e Juan Jesus, a farne le spese Felipe e Santon. Brozovic interno. 4-4-2 per l’undici di Maran, in campo Schelotto e Biraghi (dal 7′ per infortunio di Frey). Partita a ritmi lenti per l’Inter, che fatica a costruire sbagliando molti passaggi, anche i più semplici (Guarin in primis), trovando quindi enormi difficoltà nel superare le due linee da quattro di un Chievo organizzato difensivamente ma inoffensivo davanti, almeno nel primo tempo. Spicca Hetemaj, poi out anche lui per un problema fisico (dentro un difensore, cioè Gamberini), Mancini passa in corsa al 4-2-3-1 mentre è Vidic ad andare vicino al gol, cogliendo il palo sul cross di Juan Jesus nell’unica grande occasione. Nella ripresa spazio a Podolski (per Brozovic), Shaqiri (che farà peggio) per un deludente Hernanes e Kovacic per Palacio. Il copione della partita resta, però, più o meno lo stesso: l’Inter si fa viva solo con qualche azione singola, giocando sempre a bassa intensità, maggiori spazi invece per un Chievo più coraggioso, che va a un passo dal colpaccio prima con Meggiorini, che non trova la porta dopo il tiro di Radovanovic, poi con Paloschi – che in due occasioni (una allo scadere), e a due metri dallo specchio, trova la provvidenziale chiusura di Handanovic, e Biraghi, che coglie la traversa con un potente tiro. Ennesimo brutto passo falso dei nerazzurri, fermati in casa da una squadra già salva.

INTER-CHIEVO 0-0

INTER (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic (52′ Podolski); Hernanes (64′ Shaqiri); Palacio (76′ Kovacic), Icardi. A disp.: Carrizo, Felipe, Donkor, Santon, Nagatomo, Obi, Gnoukouri, Bonazzoli, Puscas. All.: Mancini.

CHIEVO (4-4-2): Bizzarri; Schelotto, Dainelli (59′ Sardo), Cesar, Frey (7′ Biraghi); Izco, Christiansen, Radovanovic, Hetemaj (54′ Gamberini); Paloschi, Meggiorini. A disp.: Bardi, Seculin, Cofie, Birsa, Vajushi, Botta, Fetfatzidis, Pellissier, Pozzi. All.: Maran.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata
NOTE – Ammoniti: 24′ Biraghi (C); 35′ Medel, 62′ Podolski, 85′ Shaqiri, 89′ Ranocchia (I)

Raffaele Amato