Inter, tra mercato e Genoa: ora Icardi non è più indispensabile

0
98
Mauro Icardi
Mauro Icardi

INTER ICARDI / MILANO – Era indispensabile, ora non più. Mauro Icardi non è un giocatore in declino ma di certo nelle gerarchie di Mancini non è più l’intoccabile di alcuni mesi fa. Colpa, forse, di un gioco che non lo valorizza e che può fare a meno di lui, di una fascia da capitano che gli dà troppe pressioni, colpa forse di una non eccelsa brillantezza fisica.

Il tecnico ha già rinunciato a lui nel big match con la Roma e per metà in quello col Napoli, con i suoi compagni vicini alla rimonta proprio senza lui in campo. Una casualità o no, comunque un segnale: questa Inter può fare a meno pure del bomber argentino, la cui cessione – a questo punto – sarebbe assai meno dolorosa rispetto all’estate scorsa.

Il 9 nerazzurro ha un ottimo calciomercato in Inghilterra, squadre come Arsenal e Tottenham sarebbero pronte a spendere 35-40 milioni per portarselo a casa.

Tornando al presente: sabato contro il Genoa potrebbe finire nuovamente in panchina, a vantaggio di Jovetic, che finora ha convinto meno di lui. Il montenegrino è il principale candidato al ruolo di centravanti con ai fianchi l’insostituibile (per adesso) Ljajic e uno tra Perisic e Palacio, quest’ultimo ancora a secco di gol.

R.A.