Inter, passivo ridotto: e grazie a Suning arriveranno nuove entrate

0
33
Inter, Zhang e Thohir alla Pinetina ©Getty Images
Inter, Zhang e Thohir alla Pinetina ©Getty Images

INTER BILANCIO THOHIR SUNING / MILANO – Inter, buone notizie sul fronte economico. Il passivo del prossimo bilancio consolidato dovrebbe non sforare i 50-60 milioni di euro, a fronte dei 140,9 milioni dell’ultimo. Questi sono i primi frutti del piano quinquennale studiato dalla nuova proprietà al momento dell’insediamento. Come riporta il ‘Corriere dello Sport’, dopo l’approvazione dell’assemblea degli azionisti, i conti nerazzurri finiranno in mano all’Uefa che naturalmente li dovrà analizzare con attenzione, ma, al netto delle spese che il massimo organismo calcistico europeo considera virtuose (vedi gli investimenti sul settore giovanile e il miglioramento delle strutture, ndr), c’è già la certezza che l’obiettivo di chiudere a -30 milioni è stato raggiunto. Ciò significa che il club non si vedrà decurtati dai proventi della prossima Europa League altri soldi, 7 milioni di euro era/sarebbe l’importo della seconda sanzione economica.

Inter, ricavi in crescita con nuove entrate dalla Cina

I ricavi dell’Inter sono in crescita e nel prossimo esercizio dovrebbero superare i 200 milioni di euro. Inoltre si attendono nuove entrate di liquidità direttamente dalla Cina. Lì Suning sta cercando nuove sponsorizzazioni e, proprio a Nanchino potrebbe aprire un paio di uffici in modo da avere un appoggio stabile e garantirsi ritorni economici anche grazie ai diritti d’immagine dei propri calciatori. Nuovi proventi potrebbero giungere grazie anche al ‘naming’ della Pinetina o del centro ‘Facchetti’, dal marchio ‘suning.com’, dallo sponsor della maglia da allenamento o dal merchandising che in Estremo oriente sta avendo successo.