Home News dal campo Serie A, Sampdoria-Inter 1-0: decide Quagliarella. Settimo ko stagionale

Serie A, Sampdoria-Inter 1-0: decide Quagliarella. Settimo ko stagionale

Sampdoria-Inter 1-0 ©Getty Images
Sampdoria-Inter 1-0 ©Getty Images

SERIE A SAMPDORIA-INTER 1-0 / GENOVA – A Genova l’Inter subisce la quinta sconfitta in campionato, la settima stagionale ma anche la meno meritata. La zona Champions dista però già otto punti e la panchina di de Boer non può che continuare a scricchiolare.

LA PARTITA
L’olandese conferma modulo e formazione del turno infrasettimanale, ad eccezione di Nagatomo scalzato da Santon. Giampaolo con la coppia Muriel-Quagliarella, lasciata a riposo per più di un tempo contro la Juve, supportata da Bruno Fernandes. Primo tempo senza una pausa e un vero padrone del campo: Inter con atteggiamento e idee giusti ma commette molti errori, soprattutto negli ultimi quindici metri, sbagliando alcune letture difensive, con la mediana, composta da tre giocatori non predisposti a difendere (e non velocissimi) quali Joao Mario, Brozovic e Banega, che fatica a leggere gli inserimenti di Bruno Fernandes e l’interscambio tra Muriel (spesso imprendibile, ma manda a lato a tu per tu con Handanovic) e Quagliarella mettendo in seria difficoltà la propria difesa (già poco affidabile di suo). Cresce dopo la mezzora producendo, a parte due conclusioni da lontano di Candreva, due grandi palle gol che spreca Brozovic: sulla prima il croato scheggia la traversa da posizione strafavorvole, sulla seconda manda di testa poco a lato. Nel finale del primo tempo rialza la testa e trova il vantaggio la Sampdoria, molto aggressiva e determinata ma lenta nelle scalate sugli esterni e tendente a schiacciarsi troppo nei pressi della propria area, con Quagliarella, che da opportunista sfrutta le uscite errate dei difensori nerazzurri e l’assist involontario di Linetty.

Nel secondo tempo la Samp si abbassa ulteriormente e con costanza per giocarsi la carta del contropiede, che almeno in un paio d’occasioni rischia di diventare fruttifera contro un’Inter tutta riversata in avanti alla ricerca quantomeno del pareggio. La mole di gioco dei nerazzurri è tanta però non efficace (gli errori continuano ad essere troppi nel penultimo e ultimo passaggio), de Boer ci prova cambiando gli esterni: dentro Perisic e Palacio per Eder e Candreva, ma il risultato non cambia, anche per sfortuna perché allo scadere il ‘Trenza’, da terra, riesce solo a cogliere la traversa.

SAMPDORIA-INTER 1-0
43′ Quagliarella

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Quagliarella (76′ Budimir). Muriel (87′ Alvarez). A disp.: Krapikas, Tozzo, Amuzie, Eramo, Krajnc, Pereira, Djuricic, Cigarini, Praet, Schick. All. Giampaolo

INTER (4-3-3): Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Brozovic, Joao Mario, Banega; Candreva (75′ Perisic), Icardi, Eder (75′ Palacio). A disp.: Carrizo, Ranocchia, Miangue, Andreolli, Nagatomo, D’Ambrosio, Gnoukouri, Biabiany. All. De Boer

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo
NOTE – Ammoniti: Ansaldi, Miranda, Sala