Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Delneri: “Inter grande squadra, ma ho detto ai miei giocatori che…”

Delneri: “Inter grande squadra, ma ho detto ai miei giocatori che…”

Delneri – Getty Images

INTER NEWS / MILANO – Delneri in conferenza stampa. Il tecnico dell’Udinese ha incontrato poco fa i cronisti per presentare il match che andrà in scena domani all’ora di pranzo tra i friulani e l’Inter. Queste le dichiarazioni del tecnico di Aquileia: “Non ci sono incognite, vogliamo ripartire da dove abbiamo interrotto il 2016, ed è la stessa cosa che vorranno fare anche loro. Affronteremo una grande squadra, i nerazzurri stanno producendo un buon calcio e sono costruiti per le Coppe, hanno battuto la Lazio 3-0 e vinto col Sassuolo. e per fare punti in questa partita dovremo essere una squadra che non abbandona la grande intensità necessaria. E ci servirà molto coraggio, anche, perché dovremo opporci all’Inter usando i nostri mezzi”.

Delneri: “A centrocampo siamo contati, ma l’importante è…”

A proposito della formazione che potrebbe schierare contro la squadra di Pioli, Delneri ha aggiunto: “Magnino e Bovolon saranno convocati. Balic ed Evangelista hanno la febbre perciò staranno a casa. Thereau è da considerarsi ormai del tutto recuperato, anche se oggi non stava benissimo, e direi la stessa cosa di Hallfredsson. Hanno lavorato in palestra, a entrambi manca un po’ il pallone ma potranno vederlo domani se hanno abbastanza fame, perché domani ci sarà pallone per tutti. C’è ancora un po’ di tempo per ragionarci su e prendere una decisione. In difesa siamo abbastanza coperti, a centrocampo invece siamo abbastanza contati, essendo 4 più i 2 Primavera. Davanti invece abbiamo molta scelta. In ogni caso, non c’è nessun motivo per cui lamentarmi: l’importante sarà fare una partita perfetta, intensa, per fare risultato. Ho detto ai giocatori che non voglio sentire “Abbiamo giocato bene e perso”: bisogna dare il tutto per tutto, giocandoci sempre la partita. In casa abbiamo sempre combattuto senza essere alla mercé degli avversari, neanche contro Napoli e Torino”.

A.C.