Chiellini: “Io all’Inter? Nemmeno per scherzo. Dopo Calciopoli…”

0
50
Giorgio Chiellini
Giorgio Chiellini (Getty Images)

JUVENTUS INTER CHIELLINI / “Forse i primi anni dopo Calciopoli era più sentita, ma per chi li ha vissuti non può essere una gara come le altre. E anche se ora, di superstiti, siamo rimasti io e Buffon, resta una sfida diversa: per me e per tutti gli juventini”. Pensieri e parole di Giorgio Chiellini. In una intervista a ‘La Stampa’, il difensore della Juventus ha parlato del derby d’Italia di domani sera: “L’Inter si sta riaffacciando e non può nascondersi: ha una rosa che deve ambire al titolo. Lo sta dimostrando negli ultimi mesi, con Pioli. L’attaccante nerazzurro più difficile da marcare? Milito, era eccezionale! Forse Ibrahimovic determina più gli equilibri, ma come movimenti in area Milito era il numero uno: sterzate con entrambi i piedi, facevi fatica a prevedere dove potesse andare. Icardi? Attaccante di grandissimo spessore, ha il gol nel sangue: li ha sempre fatti e sempre li farà, a noi anche un po’ troppi. In area ha poco da migliorare, ma in altre cose l’ha fatto: con il Chievo l’ho visto rincorrere per 30 metri e recuperare la palla da cui è nato il gol: segnali importanti”. Infine una battuta in chiave mercato che di certo non farà strappare i capelli ai tifosi: “Per me andare all’Inter è una cosa di cui non si può neppure parlare“.

M.R.