Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Sampdoria-Inter, Spalletti: ”Morale alto, vincere per dare continuità”

Sampdoria-Inter, Spalletti: ”Morale alto, vincere per dare continuità”

Luciano Spalletti

SAMPDORIA-INTER, SPALLETTI / MILANO – Conferenza stampa per il tecnico in vista della gara contro la Sampdoria di domani sera. Queste le fasi salienti: “La vittoria contro il Tottenham? Se riesci a vincere queste partite ne guadagna non soltanto la classifica ma anche il morale e l’autostima. Se dovessimo vincere anche domani la consapevolezza nei nostri mezzi aumenterebbe ancora di più. C’era il rischio di ritrovare quelle discontinuità che abbiamo avuto in precedenza, il risultato è frutto del carattere e della reazione che ci abbiamo messo. Abbiamo giocato con personalità andando ad aggredire gli avversari: questo è il carattere che voglio vedere. Le partite sono ravvicinate, gli avversari sono forti e se cali l’intensità poi incontri delle difficoltà.”

Sampdoria-Inter, Spalletti in conferenza

“Icardi? Il suo maggiore coinvolgimento passa da tutte le situazioni create dalla squadra. Grazie a questo i suoi movimenti danno beneficio alla squadra e la squadra deve metterlo nelle condizioni di esprimersi al meglio. Da questa partite deve uscire fuori il carattere e la consapevolezza dei nostri mezzi. Queste qualità acquisite dobbiamo portarcele dietro anche nelle prossime partite. Perisic? Secondo me non ha fatto male col Tottenham, le valutazioni sono le stesse che ho fatto anche con gli altri calciatori. Joao Mario? Può stare da più parti, è in condizioni ottimali e può rendere al meglio se lo si mette in una zona dove la sua fisicità non è in pericolo. Se trova l’equilibrio è un giocatore importante. Skriniar? Da terzino se l’è cavata benissimo nonostante fosse fuori ruolo. Qualche difficoltà l’ha avuta ed è normale ma sappiamo che in caso di bisogno lui c’è anche in quella posizione. Sampdoria? Ho grande stima per il lavoro di Giampaolo, sta svolgendo un grande lavoro. E’ una squadra che va a costruire dal basso e fa del possesso palla la sua arma migliore. E’ completata da una grandissima persona come Sabatini, vorrei vederlo domani al campo” ha concluso.