Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter-Milan, Costacurta: “Ora come ora i nerazzurri sono un po’ più avanti”

Inter-Milan, Costacurta: “Ora come ora i nerazzurri sono un po’ più avanti”

Inter-Milan, Costacurta: “Ho avuto modo di giocare con giocatori fenomenali”

Alessandro Costacurta/Getty Images)

INTER-MILAN COSTACURTA INTERVISTA/ Dopo Giuseppe Bergomi, è la volta di Alessandro Costacurta di parlare del derby milanese dagli studi di SkySport. Queste le sue prime parole: “Ci si aspetta gol dai giocatori più importanti, quindi da Higuain e Icardi. Ma ci possono essere sorprese. Molte volte nei derby arrivano goleador inaspettate. Uno Skriniar, un Romagnoli”. Come per Bergomi, anche l’ex difensore rossonero ha voluto ricordare il passato dicendo: “Ci sono molti derby che ricordo volentieri. La prima da titolare in Serie A, per esempio. Poi un altro lo ricordo, perchè fu una rimonta pazzesca. Io ho avuto modo di giocare con giocatori fenomenali. Rivedere gol come quelli di Kakà...”. L’ex calciatore ha tante reminescenze e anche tanti avversari da ricordare e in merito ha dichiarato: “Il più grande che abbia mai dovuto marcare l’ho avuto contro in un derby: era Ronaldo. Io, Maldini, ma anche Cannavaro, non ci dormivamo la notte, non riuscivamo a fermarlo. In un derby di Coppa Italia, gli diedi una botta (quasi) proibita. Il capitano dell’Inter Bergomi fece 50 metri per venirmi petto contro petto. Feci una brutta entrata, ma era incredibile. Ci faceva fare delle figure imbarazzanti”. Adesso la difesa del Milan è composta da Musacchio e Romagnoli e in merito l’ex difensore ha detto: “Musacchio sembra più aggressivo di Romagnoli. Ma Alessio in questi mesi sta facendo molto bene. Spesso il numero 22 sbaglia per questa sua grinta agonistica, ma penso andrà lui su Icardi. Anche se ora come ora non mi viene in mente uno stoccatore d’area al mondo più efficace di Mauro“. Non poteva mancare un pensiero all’allenatore del Milan e suo ex compagno Gennaro Gattuso. Queste le sue parole: “Rino anche da giocatore dava l’impressione di volerti dare tutto per farti migliorare. Le corse in campo, ma anche il ‘lavoro’ negli spogliatoi per fare gruppo, per creare un ambiente sereno e armonioso. Cercava di portare la risata, sempre. Non posso che parlarne bene”. Per quanto riguarda l‘Inter l’ex calciatore ha spiegato: “Molto faranno le palle inattive. Perisic, Politano e Candreva potranno fare molto bene. Se Perisic gioca come nel match contro la Spal, colpirà il Milan. L’inter è una squadra molto fisica. Forse il Milan ha qualcosa di più nella giocata, ma questo non vuol dire che sia più forte. Io credo che ora come ora l’Inter sia un po’ più avanti”.