Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter, Cauet: “I giocatori stanno trovando sempre più fiducia”

Inter, Cauet: “I giocatori stanno trovando sempre più fiducia”

Inter, Cauet: “Possono arrivare a mettere in difficoltà la Juventus”

Benoit Cauet

INTER CAUET INTERVISTA/ Lunga intervista di Sky Sport all’ex centrocampista Benoit Cauet, che ha dato le sue delucidazioni sul momento positivo della formazione di Luciano Spalletti. Queste le sue parole: “L’Inter è una squadra molto forte, non è mai facile vincere all’Olimpico. La Lazio in casa è temibile e ha ottimi giocatori in grado di far gol in ogni momento. L’Inter ha disputato una grande partita sotto ogni punto di vista, non la gara perfetta ma quasi perché ha concesso poco ed è stata determinante in fase offensiva con i soliti giocatori. Icardi è partito discretamente e pian piano sta maturando, adesso è decisivo per la squadra, non solo per sé stesso. E’ il primo a difendere e ad attaccare, dà una mano e lo fa molto bene. La difesa in Italia conta, anche per attaccare meglio. L‘Inter sta facendo bene, si è rinforzata, ha preso un ottimo giocatore come De Vrij e Vrsaljko, terzino reduce dalla finale del Mondiale. Ha creato le premesse per difendere meglio e ha messo ulteriori armi davanti”. Gli hanno chiesto un parere su Marcelo Brozovic e lui ha dichiarato: “Giocatore generoso e tecnicamente abile, ha avuto molti alti e bassi ma col Mondiale ha acquisito maggior sicurezza giocando da protagonista. Il suo atteggiamento è cambiato, prima si perdeva perché voleva strafare, adesso è più lucido, ragionevole, e ora si sta trovando bene con i compagni, con Vecino in particolare”. Gli hanno domandato un giudizio anche su Joao Mario, inserito a sorpresa nell’undici titolare contro la squadra capitolina e lui ha spiegato: “L‘Inter vuole ritrovarlo, ieri ha dimostrato il suo valore. Non era facile esordire all’Olimpico con questo tipo di prestazione, è stato bravo e si è messo al servizio della squadra. Il gruppo si sta allargando piano piano, e i giocatori stanno trovando sempre più fiducia con questi risultati e queste prestazioni. Inoltre i calciatori sono grandi professionisti”. Gli hanno chiesto se può essere l’anti-Juventus e lui ha risposto: “Inter e Napoli hanno potenzialità per inseguire la prima. La Juve ha un tale livello da 7 anni, ha preso un campione che decide le partite e ha una struttura societaria importante. L‘Inter è su questi passi, anche a livello societario. Però non è ancora allo stesso livello. La Juve ha 6 punti di vantaggio, i nerazzurri devono acquisire maggiore consapevolezza per competere per il primo posto. Ma ci sta lavorando, possono arrivare a mettere in difficoltà i bianconeri”.