Inter-Spezia, Italiano: “Una disattenzione e Hakimi ci ha castigati. Usciamo a testa alta da San Siro”

0
381

Inter-Spezia 2-1, il tecnico della squadra ligure ha voluto dare la sua opinione sulla sconfitta onorevole della sua compagine. Inoltre ha spiegato tutto sul litigio con Handanovic e ha confermato che a fine partita si sono chiariti e abbracciati

Achraf Hakimi (Getty Images)

INTER-SPEZIA 2-1 ITALIANO INTERVISTA/ Il tecnico dello Spezia Vincenzo Italiano, ha commentato ai microfoni di Sky Sport l’onorevole sconfitta della sua squadra contro l’Inter allo stadio Meazza per 2-1. Queste le sue prime dichiarazioni: “È stata una buonissima gara da parte dei ragazzi, con un po’ più di sfrontatezza avremmo potuto ottenere di più. Siamo stato un po’ timidi, ma la prestazione è stata positiva. Abbiamo concesso poco a Romelu Lukuku e Lautaro Martinez, purtroppo abbiamo avuto una disattenzione e Hakimi ci ha castigati. Usciamo a testa alta da San Siro, come era già successo con il Milan“. Dopo aver affrontato le tre squadre più blasonate d’Italia, gli hanno chiesto chi tra Inter Juventus e Milan lo ha colpito di più e lui ha risposto in maniera molto diplomatica così: “La classifica è corta, sono tre squadre che lotteranno fino alla fine per il titolo. C’è più equilibrio, sarà un campionato diverso rispetto alle ultime stagioni“. Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, nuovo assalto a Kante | Maxi scambio da 65 milioni

L’ultima domanda, ha riguardato un battibecco con il capitano nerazzurro Samir Handanovic e lui ha spiegato: “Sono cose che capitano, durante la gara l’adrenalina e la tensione ti fanno dire cose che neanche vuoi. Alla fine ci siamo abbracciati e ci siamo chiariti”