Mandi: derby milanese di mercato per acquisire il parametro zero

0
171

Inter, possibile derby di mercato per il difensore del Betis Aissa Mandi. Il club nerazzurro lo sta seguendo da tempo ma il club rossonero è pronto a sfidare i cugini per accaparrarsi il calciatore algerino che è in scadenza di contratto a giugno

Mandi (Getty Images)

INTER MANDI AGGIORNAMENTO/ Inter e Milan, per il momento, si stanno giocando lo scudetto con una Juventus che, seppure distanziata, qualora dovesse vincere la partita con il Napoli che deve recuperare, potrebbe riportarsi sotto. In attesa di sapere se la formazione di Antonio Conte questa sera vincendo contro il Parma, saprà sfruttare il mezzo passo falso compiuto dalla squadra di Pioli, che ha solamente pareggiato la partita casalinga con l’Udinese, per portarsi a più 6, tra qualche mese il derby si giocherà anche nel mercato. Secondo il portale ‘fennecfootball.com’, la società nerazzurra segue da tempo il difensore Aissa Mandi, 29 anni del Betis Siviglia ma, come ha spiegato, sul centrale sarebbe forte anche l’interessamento della società rossonera. A piacere ai due club milanesi non è solo il valore sportivo del calciatore, ma anche il fatto che è in scadenza di contratto a giugno e quindi si potrebbe acquisire adesso, per poi formalizzarne l’acquisto durante il calciomercato estivo, come avvenne per esempio con De Vrij.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, niente Inter: ha già firmato con un altro club
LEGGI ANCHE >>> Nervosismo Conte-Oriali: la ‘confessione’ di Barella
LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, rinnovo bloccato | Scambio e addio

Il giocatore aveva provato a rinnovare con la squadra spagnola, ma non si è trovato un accordo soddisfacente e quindi, ben sapendo di essere apprezzato, sta aspettando l’offerta giusta. Il difensore non piace solo alle due formazioni del capoluogo lombardo, ma anche al Liverpool,  inoltre nella scorsa sessione di mercato estiva, ci aveva provato vanamente anche il Lione ma il Betis aveva rimandato l’offerta al mittente. In ogni caso, il futuro del calciatore è nelle sue mani e a giugno probabilmente sceglierà la destinazione a lui più congeniale.