Sabatini: “Inzaghi aveva l’indole da allenatore. Frattesi? Fossi l’Inter lo prenderei subito”

0
72

Le parole del ds della Salernitana, Walter Sabatini, in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ in occasione del match contro l’Inter

Walter Sabatini, ex calciatore e dirigente sportivo dalla grandissima esperienza, attualmente in forze alla Salernitana, ha commentato diversi aspetti relativi al mondo nerazzurro di cui è anche stato, per poco tempo, parte integrante nel 2017.

Il direttore sportivo della Salernitana, Walter Sabatini ©LaPresse

“Far parte dell’organigramma dell’Inter è un sogno per molti. Io l’ho soltanto accarezzato e mi rammarico per non aver colto l’occasione. Dopo l’esperienza alla Roma non c’era altra società dove avrei voluto andare. Questo invece il suo pensiero sul tecnico nerazzurro: “Quando ero dirigente della Lazio, vedevo quanto Inzaghi fosse particolarmente puntiglioso. Dava indicazioni agli altri ma era il primo che faticava a metterle in pratica. Lì ho pensato che potesse avere l’indole da allenatore. Poi aggiunge: “Quanto a Bastoni, mi sento in parte responsabile per il suo trasferimento. Se fossi l’Inter, non indugerei oltre nel prendere Frattesi. Quando giocava negli Allievi gli dissi che se non l’avessi visto giocare in Serie A lo avrei perseguitato. Oggi è il prototipo del centrocampista moderno”. Infine conclude: “Non sono sorpreso del calo fisiologico dell’Inter in questa parte della stagione. Mi aspetto una squadra aggressiva”.