Marotta avvisa: via dall’Inter ad una condizione

0
429

Il direttore sportivo dell’Inter mette in conto l’ipotesi di poter cedere il centravanti nerazzurro ad una indispensabile condizione 

Reduce da una desiderata vittoria contro la Juventus nella trentunesima giornata del campionato di Serie A, l’Inter riacquista momentaneamente del terreno per la scalata Scudetto ma soprattutto un pizzico di fiducia in più nei propri mezzi dopo un periodo da dimenticare.

Lautaro, parla l'agente: "Momento difficile ormai alle spalle. Resta all'Inter"
Lautaro Martinez ©LaPresse

Ad essere ancora sotto i riflettori per una prestazione sottotono, priva di guizzi stravolgenti che ci si aspetterebbe da una personalità come la sua, è il centravanti argentino Lautaro Martinez. Nonostante la trattativa di rinnovo di contratto fino al 2026 conclusa da poco, nuovi scenari potrebbero presto aprirsi il prossimo giugno al via della sessione estiva di calciomercato. In fondo, il ‘Toro’ ha comunque dalla sua un talento indiscusso ed un bottino di 16 reti e 2 assist in 39 presenze in questa stagione in tutte le competizioni disputate. Un elemento, questo, che fa gola a diversi club europei fra cui non soltanto il Barcellona ma anche il Tottenham dell’ex Conte. il direttore sportivo Marotta potrebbe valutarne la cessione, ma quel che va rispettata è una chiara, indispensabile condizione.

Calciomercato Inter, Marotta impone al Tottenham lo scoglio da 100 milioni

Antonio Conte ©LaPresse

Il reparto d’attaccanti del club londinese potrebbe rinnovarsi in seguito alla partenza del pupillo Kane verso altri lidi. Lautaro sarebbe quindi l’indiziato ideale non solo per caratteristiche tecniche quanto soprattutto per profondi motivi conoscitivi con Conte e Paratici, suoi estimatori. Nel caso in cui questi dovessero muoversi per lui, riporta ‘calciomercatonews.com’, Marotta avrebbe intenzione di chiedere non meno di 50 milioni di euro più il cartellino del calciatore ex Atalanta, Cristian Romero. Il valore di quest’ultimo, stando alle ultime valutazioni locali, dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 milioni di euro a sua volta. L’operazione, nel complesso, ne varrebbe dunque 100.