Handanovic cade e si rialza sempre: perché è importante per Inzaghi

0
50

Nonostante l’età avanzata, emerge ancora una volta fuori tutta la leadership di Samir Handanovic. Lo sloveno è ormai un porto sicuro per Inzaghi

Da tempo finito al centro delle critiche, Samir Handanovic è stato in grado ancora una volta di rialzarsi del tutto. Diversi i “clean sheet” collezionati in stagione dallo sloveno, ma ora il capitano dell’Inter sembra aver intenzione di continuare su questa falsa riga sino a fine stagione e non solo.

Handanovic cade e si rialza sempre: perché è importante per Inzaghi
Samir Handanovic ©LaPresse

Criticato fortemente ed evidentemente in declino negli ultimi tempi, ma -fatta questa premessa- una cosa è certa: Handanovic può certamente dire ancora la sua in questa Inter. Il capitano nerazzurro si è reso protagonista sin qui di diversi ottimi interventi; dapprima in quello su Zakaria contro la Juventus, fino ad arrivare alle attente uscite al di fuori dai pali contro il Verona e per ultima quella di ieri a tu per tu su Gyasi. Nonostante salgano a sei le reti messe a segno dalla formazione di Simone Inzaghi nelle ultime tre gare, restano senz’alcun ombra di dubbio delle parate fondamentali quelle compiute dal portiere sloveno, in quanto hanno reso più agevole la vita agli attuali campioni d’Italia. Un altro fattore del quale bisogna tenere in conto, è il fatto stesso che il classe 1984 resti ancora importante per lo stesso tecnico piacentino, facendo chiaramente riferimento a leadership e padronanza coi piedi. Preso chiaramente atto del futuro dualismo con Onana, resta da tener presente anche che il portiere camerunense avrà tutt’altro che un minutaggio garantito e dovrà quindi faticare per il posto da titolare.

Inter, i numeri di Handanovic in questa stagione: restano a 20 i clean sheet stagionali

Inter, i numeri di Handanovic in questa stagione: restano a 20 i clean sheet stagionali
Samir Handanovic ©LaPresse

Ben 20 clean sheet raccolti in stagione dal portiere sloveno in 43 totali apparizioni. Bastano questi numeri per far capire quanto sia ancora importante Samir Handanovic all’interno di questa Inter. E’ vero, l’ex Udinese deve pur fare i conti con un’età più che avanzata, ma ora come ora è stato pur sempre in grado di continuare a rialzarsi ogni qualvolta ce ne fosse stato bisogno e proprio per questo Inzaghi chiede a gran voce una sua ulteriore permanenza in nerazzurro. Fatta questa premessa, gli attuali campioni d’Italia potranno contare -a partire dal prossimo anno- sia su di lui, che su un grande portiere che ha ancora grandi margini di miglioramento come Onana.