Addio lampo per 30 milioni: Inzaghi già ‘trema’

0
344

Arrivato la scorsa estate come erede di Hakimi, Denzel Dumfries si è imposto alla grande nell’immaginario interista, tanto da far gola già ad altri club 

Il primo dei due grandi sacrificati di casa Inter della scorsa estate fu Achraf Hakimi. Il laterale marocchino mise in scena una stagione stellare a Milano risultando tra i più decisivi per lo scudetto vinto dalla squadra di Antonio Conte. Il suo approdo al Paris Saint Germain portò nelle casse soldi freschi ma appesantì anche le spalle di Marotta e soci dell’onere di andare a caccia di un erede di alto profilo. Il nome giusto a conti fatti è stato quello di Denzel Dumfries, arrivato in punta di piedi dal PSV ed impostosi alla grande anche in Serie A dopo un paio di mesi di normale ambientamento.

Simone Inzaghi © LaPresse

Ora il laterale olandese è una certezza assoluta per Simone Inzaghi che difficilmente gli risparmia minuti nelle gare che contano. Rapidità, velocità, cambio di passo e cross al servizio dei compagni per Dumfries che ha messo nel motore anche una manciata di gol come il suo predecessore.

Calciomercato Inter, nuova squadra per Dumfries: prezzo fissato

Calciomercato Inter, il Bayern Monaco mette gli occhi su Dumfries: diverse le ipotesi al vaglio
Denzel Dumfries ©LaPresse 

La crescita di Dumfries ha ampiamente soddisfatti la dirigenza, l’allenatore e soprattutto i tifosi dell’Inter, ora molto più sicuri nel vedere l’olandese in campo. Il numero 2 nerazzurro però non passa inosservato e c’è chi potrebbe farci un pensierino già per la prossima estate.

A fine stagione infatti anche l’Arsenal potrebbe cercare un terzino destro di spinta per potenziare l’organico di Arteta. Nel mirino può finire lo stesso Dumfries, che l’Inter cederebbe di fronte solo ad una offerta da almeno 30 milioni di euro.