Zhang-Agnelli, rapporto decisivo per l’affare stile Pjanic-Arthur

0
423

La suggestione di mercato che coinvolgerebbe Juventus e Inter sulla base degli ottimi rapporti che intercorrono tra Zhang e Agnelli

Poche ore prima della finale di Coppa Italia disputata ieri sera tra Juventus e Inter, si è tenuto un incontro della durata di una mezz’ora tra i vertici dei due sodalizi capeggiati da Zhang e Agnelli. I due, al termine, si sono congedati con un caloroso abbraccio che ha confermato gli ottimi rapporti d’amicizia reciproci.

Andrea Agnelli, presidente della Juventus ©LaPresse

Per più di qualcuno, tuttavia, è sembrato che l’incontro non fosse stato del tutto casuale o organizzato come passatempo pre-partita. Anzi, si ipotizza che entrambi si siano trovati al posto giusto al momento giusto per discutere d’affari. Non solo sul dubbio della futura destinazione di Dybala, sebbene questo non rientri più tra gli interessi della Juventus, ma soprattutto di qualcosa di nuovo. Una suggestione di mercato che non è del tutto inedita ma conserva comunque delle vibrazioni clamorose. Del resto, il club bianconero deve incominciare a mettersi ai ripari dalle critiche di una stagione piuttosto deludente rispetto alle aspettative iniziali. Dopodiché, sfruttare il calciomercato per tappare i buchi nei reparti.

Ravezzani: “Alla Juve serve un difensore, l’Inter potrebbe accontentare”

Calciomercato Inter, la Juventus ci prova per Skriniar: la chiara mossa da parte dei nerazzurri
Milan Skriniar ©LaPresse

Sulla questione ha preferito sbilanciarsi il direttore di ‘Qsvs’ Fabio Ravezzani sulla piattaforma di streaming ‘Twitch’: “L’Inter deve vendere per fare plusvalenze e comprare volti nuovi partendo da chi ha ceduto. Lo stesso vale per la Juve. Non vorrei che, sulla base del rapporto che intercorre tra Zhang e Agnelli, si possa costruire uno scambio in stile PjanicArthur. Alla Juve serve un difensore, questo potrebbe essere Skriniar.” “Tralasciando il fatto che lui possa acconsentire o no all’idea di un trasferimento in bianconero”, continua Ravezzani, “se l’Inter dovesse aver già chiuso per Bremer e non aver ancora ceduto de Vrij, potrebbe chiedere uno tra Locatelli e McKennie più un conguaglio da 20 milioni con Barella uscente. Oppure perché no Szczesny, qualora non dovesse rinnovare Handanovic“. La suggestione, tuttavia, dovrebbe rimanere tale. Nulla più che un’idea da fantamercato.