Lukaku-Lautaro-Dybala, l’Inter va all-in: pro e contro di un trio da sogno

0
624

L’attacco dell’Inter cambia volto con il rientro a Milano di Romelu Lukaku. Con l’inserimento anche di Paulo Dybala i fuochi d’artificio non mancherebbero in un reparto completato da Lautaro Martinez. Pro e contro della convivenza 

Il talento non sempre si somma, e spesso si corre il rischio di andare a creare situazioni complesse da gestire. Al contrario il rovescio della medaglia, quando gli ostacoli non si parano davanti, la resa risulta essere massima con l’amalgama tra grandi campioni che può fare tutta la differenza del mondo. È questo il grande punto interrogativo che aleggia intorno all’attacco dell’Inter della prossima stagione, che potrebbe vedere oltre all’imprescindibile Lautaro Martinez, anche la somma di Romelu Lukaku, di ritorno dopo appena un anno, e Paulo Dybala uscito invece dal contratto con la Juventus.

Dybala e Lautaro ©LaPresse

Sin da quando il belga è stato accostato ad un ritorno all’Inter in molti si sono chiesti: “Lautaro, Lukaku e Dybala potrebbero convivere insieme?“. Domanda lecita visti i tanti precedenti tra i vari top club in giro per l’Europa, che spesso sono incappati in problematiche e malumori al momento di gestire tanto talento condensato nella stessa zona di campo. Con tutti i pro e i contro del caso, l’Inter è prontissima a fare la propria scommessa facendo all-in in attacco per tornare subito a far tremare la Serie A.

Il tridente pesante dell’Inter: Lukaku, Dybala e Lautaro tra pro e contro pronti a far tremare le difese avversarie

Lautaro e Lukaku © LaPresse

Inevitabile dire come siano certamente di più i pro piuttosto che i contro di una eventuale scelta del genere. Il talento, quando ben gestito ed indirizzato fa vincere partite e campionati, e Paulo Dybala, Lautaro Martinez e Romelu Lukaku seppur in modi diversi ne hanno da vendere. Proprio le differenze tra i tre attaccanti saranno inoltre un altro enorme punto di forza: attaccanti diversi consentono infatti abiti tattici differenti, dettami tattici creati ad hoc per ogni situazione, e soprattutto una alchimia diversa per ogni possibile combinazione di coppia. Altro punto a favore è dettato dal fatto che Lautaro ha già giocato alla grande insieme a Lukaku, creando la miglior coppia gol di epoca moderna dell’Inter, senza considerare il fatto che Martinez conosce molto bene anche Dybala per la militanza in Nazionale, che pure aiuta ad affinare l’intesa. A completare il gioco delle coppie ci sarebbero poi la ‘Joya’ e Big Rom, seconda e prima punta perfettamente integrabili con l’attacco alla profondità di forza del belga che ben si sposa con l’abilità di svariare e creare gioco per se e per gli altri di Dybala.

In una stagione lunga e dispendiosa è inoltre perfettamente normale che un top club debba avere alternative dello stesso livello dei titolari, soprattutto in attacco, e partire con una coppia e avere un terzo elemento pronto a scardinare le difese dalla panchina senza far perdere di qualità è un lusso che può essere decisivo. Lautaro, Dybala e Lukaku inoltre per caratteristiche tecniche, fisiche e tattiche, nelle situazioni complesse potranno anche giocare tranquillamente insieme per dar vita ad un tridente spaventoso e difficile da marcare.

Un altro pro è da ricercare inoltre nella voglia di rivalsa dei possibili nuovi innesti, entrambi desiderosi di tornare a brillare dopo un’annata non al top. L’unico reale contro sta negli eventuali malumori che potrebbero crearsi al momento delle rotazioni con tre giocatori di questo calibro. Dovrà essere infatti bravissimo Simone Inzaghi a creare l’alchimia giusta, anteponendo l’ego del singolo a favore del bene di squadra.