Il problema è a sinistra: “Kostic perfetto per l’Inter”

0
69

Gosens non dà certezze però mancano le risorse per un investimento importante sulla fascia sinistra. Perisic perdita pesantissima per l’Inter

Lo diciamo da un paio di mesi, da quando Perisic è andato via. L’Inter ha un problema a sinistra, oggi pure grosso. Gosens sta continuando a dare risposte negative circa il suo stato fisico, con Inzaghi che di fatto non ha un sostituto all’altezza. Dimarco è visto più da difensore di sinistra che da laterale, Darmian e Bellanova sarebbero solo degli ‘adattati’.

Gosens in azione ©LaPresse

Gosens è costato 25 milioni più bonus solo lo scorso gennaio e anche per questo motivo l’Inter è obbligata a ‘insistere’ con lui. Poi va detto che mancano le risorse per un altro investimento importante, che in ogni caso rischierebbe di mandare totalmente in frantumi quello per il tedesco. Un intermediario internazionale ci ha detto che per lui è incredibile che la dirigenza interista non si sia gettata a capofitto già qualche mese fa su Kostic, uno che sarebbe (stato) “perfetto per l’Inter“.

Gosens e Kostic ©LaPresse

Il serbo in uscita dall’Eintracht è stato riproposto di recente, piace ma per i motivi che abbiamo appena detto sarà difficile se non impossibile vederlo con la maglia nerazzurra. Il suo futuro dovrebbe essere al West Ham.

Inter più debole senza Perisic

Ivan Perisic ©LaPresse

Banale ma doveroso sottolinearlo, l’addio di Perisic – col quale Marotta e soci hanno avuto una ‘strategia’ sbagliata oltre che irrispettosa – ha indebolito la squadra. Il croato non era un semplice esterno, ma il leader tecnico e carismatico dell’Inter, un giocatore determinante in grado di spaccare in due le partite, di deciderle.