Handanovic si riprende l’Inter, ecco Inzaghi: “Gestirò così i portieri”

0
20

La grande prestazione del capitano dell’Inter accende la sana rivalità tra i pali con il compagno di squadra Onana, Inzaghi sorride per la doppia valida scelta

Al di là dell’unica rete segnata ad opera di Marcelo Brozovic, l’Inter deve il merito della vittoria sul Torino anche al suo portiere nonché capitano Samir Handanovic. Lui che per diverso tempo nella passata stagione è finito sotto accusa per prestazioni sottotono, al netto di una flessibilità atletica persa col passare degli anni, questa volta si è davvero superato.

Samir Handanovic ©LaPresse

Almeno quattro le parate decisive nel corso dei 90 minuti, retti con la giusta lucidità mentale e quella dose di esperienza che gli ha permesso di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Il capitano si è ripreso il suo posto nella gerarchia, si è fatto carico della responsabilità di portare quella fascia attorno al braccio sino al fischio finale. Ma per Inzaghi non si parla di gerarchie precise.

Il tecnico piacentino non è stato visto di buon occhio di recente. Secondo molti è intimorito dal fatto che Handanovic pretenda una posizione privilegiata nel suo scacchiere. La verità, a conti fatti, sembra tutt’altra. Dopo aver sperimentato i guizzi da campione del giovane Onana contro il Bayern Monaco in Champions League, Inzaghi non sembra nutrire grossi dubbi: “Sapevo che André fosse un portare forte, in questi due mesi me ne sono ancor di più convinto. Avendo la fortuna di poter allenare entrambi ho tanta scelta davanti a me. Così come alterno i giocatori di movimento, alternerò anche i portieri. Entrambi sono determinanti”.

Handanovic-Onana, sana sfida tra i pali: Inzaghi ha scelta

André Onana ©LaPresse

Infatti, a quanto pare, le intenzioni del tecnico sono già delineate. In campionato è molto probabile che giochi maggiormente Handanovic, per dare continuità a quanto lanciato sin dal principio della sua gestione. Spazio ad Onana nelle partite di Champions League e probabilmente anche in Coppa Italia. Di volta in volta, tuttavia, si vedrà. Non si può escludere che i due si interscambino. Chissà che anche questa non sia una delle nuove mosse di Inzaghi per depistare i propri avversari.