Tardelli: “Dopo 30 minuti sfido chiunque a non arrabbiarsi per una sostituzione”

0
21

Inter, l’ex centrocampista Marco Tardelli ha dato la sua opinione sulla situazione della squadra di Simone Inzaghi e ha cercato di giustificare la reazione di Alessandro Bastoni

Marco Tardelli ©LaPresse

Dopo Fulvio Collovati un altro campione del Mondo con la Nazionale italiana nel 1982 ha voluto analizzare la situazione della squadra nerazzurra.

Intervistato ai microfoni di ’90° minuto’ su Rai Sport, l’ex centrocampista Marco Tardelli,  che è stato anche giocatore e allenatore della squadra milanese, ha subito dichiarato: “Prima davano la colpa ad Handanovic, ma oggi mi sembra che sia stato uno dei migliori in campo. Brozovic solitamente non perde tutti questi palloni, il rendimento di oggi è indice che si sta vivendo una situazione di nervosismo“.

A confermare questa sua ipotesi c’è stata ieri la reazione, ripresa dalle telecamere di Dazn, del difensore Alessandro Bastoni al momento della sostituzione, ma da ex giocatore ha voluto trovare delle attenuante a quanto si è visto a Udine e ha spiegato: “Dopo 30 minuti sfido chiunque a non arrabbiarsi per una sostituzione, è come dare la colpa solo a te”.

Come sempre quando una big perde, è sempre per suo demerito e mai per merito dell’altra squadra. Prima dell’incontro sia Simone Inzaghi, sia gli addetti ai lavori, consideravano la formazione di Andrea Sottil la sorpresa più bella di questo campionato e la squadra più in forma, ma adesso sembra che la sconfitta sia solo demerito della squadra milanese e non merito di quella friulana, che sta cercando di ricalcare le orme dell’Udinese di Francesco Guidolin, che nella stagione 2010/11 terminò al quarto posto e l’anno successivo addirittura al terzo.